La Slovacchia è il quarto paese più sicuro dell’UE

Secondo una analisi dei dati pubblicati da Eurostat, la Slovacchia risulta essere il quarto paese più sicuro dell’Unione europea, dopo Croazia, Polonia e Finlandia. Soltanto il 6,2% degli slovacchi nel 2017 ha riferito di crimini, violenze o atti di vandalismo nella propria area, un valore che è quasi la metà della media degli Stati membri dell’UE (11,6%).

Il paese più sicuro di tutti sarebbe la Croazia, dove il 3% dei cittadini riporta episodi di violenza o atti di vandalismo, la Polonia è al secondo posto con il 5,4%. All’interno del gruppo Visegrad, l’Ungheria occupa il quinto posto (7,2%), mentre la Repubblica Ceca è al tredicesimo (9,3%). La vicina Austria è quindicesima con il 10,9%.

I peggiori risultati sono stati registrati in Bulgaria, dove il 23,6% degli intervistati ha riferito episodi di violenza, una percentuale tuttavia diminuito per il terzo anno consecutivo. La ricerca non mostra i dati da Irlanda e Regno Unito.

In questa classifica l’Italia risulta avere una percezione della criminalità del 12,5%, superiore alla media UE, ma anche peggio va per Francia e Germania, gli altri due grandi paesi dell’Unione, dove la percentuale sale rispettivamente al 13,9 e 14,2%.

L’indagine è stata condotta nell’ambito dell’Obiettivo di sviluppo sostenibile (ODS 16) “Pace, giustizia e istituzioni forti”, che si concentra sul “progresso per garantire la pace e la sicurezza personale, per favorire l’accesso alla giustizia e aumentare la fiducia nelle istituzioni dell’UE”.

(Red, BDE)

Foto guillaumespeurt cc by sa

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.