La Slovacchia ha espulso un sospetto 007 dall’ambasciata russa

Il primo ministro Peter Pellegrini (Smer-SD) ha confermato oggi l’espulsione di un diplomatico russo dalla Slovacchia. L’uomo, ha detto il premier, impiegato nel dipartimento difesa all’ambasciata della Federazione Russa a Bratislava, avrebbe svolto attività estranee al comportamento dovuto da un diplomatico in uno stato membro dell’UE e della NATO. L’atto di espulsione è stato notificato il 22 novembre, e l’interessato ha lasciato il paese nelle successive 48 ore.

Pellegrini ha spiegato che «Il nostro orientamento di politica estera è molto chiaro. Lo dichiaro ancora una volta, siamo pro-UE e NATO. Le nostre relazioni con la Federazione Russa sono normali, ma abbiamo espulso questa persona in conformità con tutte le convenzioni e le regole diplomatiche». Nessun commento è stato fatto alla stampa slovacca da parte delle autorità russe.

(Red)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.