NBS: crescono troppo i prestiti alle famiglie, stabilità finanziaria a rischio

Il ritmo di crescita dei prestiti alle famiglie in Slovacchia rappresenta il maggior rischio per la stabilità finanziaria del paese, secondo quanto ha dichiarato il direttore esecutivo del dipartimento di supervisione dei mercati finanziari della Banca Centrale Slovacca (NBS) Vladimír Dvořáček in una conferenza stampa lunedì per presentare il Rapporto sulla stabilità finanziaria della Slovacchia aggiornato al mese di novembre.

Il volume dei prestiti per le abitazioni ha visto alla fine di ottobre un incremento del 10% su base annua, raggiungendo la cifra di 26,7 miliardi di euro. Nonostante un lieve rallentamento rispetto allo scorso anno, si conferma così il trend eccessivo della crescita dei prestiti a privati, che rimane la più alta tra tutti i paesi dell’UE.  La decelerazione è principalmente legata al credito al consumo, mentre i prestiti hanno continuato a crescere a un ritmo dell’11,5% su base annua, scrive NBS nel suo rapporto semestrale.

Fattore chiave della congiuntura è l’alto tasso di proprietà immobiliare della Slovacchia, tra i più alti nell’Unione europea, che a lungo termine diventerebbe è insostenibile, secondo NBS, anche perché si accompagna alla quota più bassa all’interno dell’UE di attività finanziarie nette in mano alle famiglie slovacche in proporzione al PIL. Altro elemento che preoccupa è la concentrazione dei prestiti per la casa. Ma a spingere gli slovacchi a chiedere mutui sono i bassi tassi di interesse, che per l’edilizia abitativa sono scesi all’1,35%, secondo NBS tra i più bassi in Europa, dovuti alla forte competitività tra banche.

La banca nazionale da tempo predica che l’indebitamento delle famiglie slovacche pone seri rischi a un equilibrio finanziario sostenibile. E ha messo in campo diverse strette negli ultimi anni al credito alle famiglie, innalzando i requisiti finanziari personali e famigliari per poter accedere alla concessione di prestiti bancari.

(Red)

Foto Images of Money cc by

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.