La primavera è arrivata: da Genova a Roma in due settimane

Dopo gli entusiasti applausi con i quali gli ospiti dell’evento di inaugurazione della Mostra “1918-1968. Dalla nascita della Cecoslovacchia alla Primavera di Praga”, a Genova il 20 novembre scorso hanno apprezzato la presentazione del libro di Ludvík Vaculík La primavera è arrivata (alcune foto e i dettagli nel seguito), il 5 dicembre le traduttrici del volume Stefania Mella e Michaela Šebőková Vannini porteranno la raccolta di fejetony a Roma, sul palco della Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria Più libri, più liberi: con l’intervento di Federigo Argentieri (John Cabot University di Roma), il 5 dicembre alle ore 14:30 le troverete nella Sala Marte. Seguirà il firmacopie allo Stand G54 dell’editore Edizioni Forme Libere (Gruppo Editoriale Tangram, Trento).

Qui maggiori info.

 


Genova, 20 novembre

La serata inaugurale della Mostra fotografica 1918 – 1968 Dalla nascita della Cecoslovacchia alla Primavera di Praga ha trovato la bellissima Sala dei Chierici della Biblioteca Civica Berio gremita di ospiti italiani e di cechi e slovacchi residenti in Liguria ma non solo; abbiamo incontrato le rappresentanze da Roma (Console Jana Karfíková per l’Ambasciata di Roma, Petra Březačková per il Centro ceco Roma), da Milano (Simona Calboli, Centro ceco Milano) e da Torino (Maja Straková per l´Associazione Amici della Slovacchia MY&VY). Abbiamo intravisto e fotografato anche Tomáš Skuhravý, l’ex calciatore del Genoa. La serata organizzata dai due consolati onorari, in collaborazione con l’associazione ceca Cechia Liguria e Piemonte (Hana Klímová), è stata aperta dall’intervento “ceco-slovacco” dei consoli onorari di Repubblica Ceca in Liguria e Piemonte Franco Aprile e di Repubblica Slovacca in Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta Giuseppe Pellegrino. Successivamente è stata la volta degli interventi dei rappresentanti della città di Genova: il vice sindaco Stefano Balleari e il cultural services manager Maurizio Gregorini.

È seguita la presentazione del volume di Ludvík Vaculík La primavera è arrivata: Stefania Mella, docente di letteratura ceca presso l’Università degli Studi di Udine, ha fatto un’introduzione al periodo storico e letterario che portò alla Primavera di Praga e ha presentato Ludvík Vaculík; Michaela Šebőková Vannini ha invece spiegato il perché di questa traduzione, descrivendo alcuni interessanti aspetti del libro e facendo una lettura dal fejeton La primavera è arrivata, 1977.

Ludvík Vaculík – Foto Tomáš Krist

Il programma è proseguito con un concerto intitolato MY COUNTRY: al pianoforte Michele Varriale e la bravissima flautista Hana Budišová Colombo hanno scelto alcuni brani o loro parti di vari compositori di origine ceca.

La serata si è conclusa con un cocktail: un momento graditissimo per socializzare assaggiando specialità genovesi dolci e salate. I due consoli onorari, con la gentile collaborazione della console Jana Karfíková, hanno tagliato la torta bianco-rosso-blu decorata con le bandiere ceca e slovacca.

(Red)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.