Politica slovacca, i giovanissimi preferiscono l’estrema destra

Una ricerca condotta su un campione di mille giovani tra i 15 e i 24 anni mostra che un quinto di loro (20,1%) voterebbe a favore del Partito popolare Nostra Slovacchia (LSNS) di estrema destra. Altri due partiti di opposizione occuperebbero i posti rimanenti sul podio: Libertà e Solidarietà (SaS) otterrebbe il 14,1% e Gente Comune e Personalità Indipendenti (OLaNO) il 13% dei voti dei giovanissimi.

Nel sondaggio, realizzato dall’agenzia Focus per conto del Consiglio della gioventù della Slovacchia (RMS) nel mese di ottobre, i socialdemocratici di Smer-SD, che sono forza trainante del governo e primo partito nel paese, otterrebbero l’11,2% dei voti dei giovani, il 10% andrebbe a Sme Rodina di Boris Kollar, i cristiano-democratici (KDH) avrebbero il 7,7%. Il Partito nazionale slovacco (SNS) sarebbe votata dal 5, 7% dei giovani under 24, e infine Progresivne Slovensko, il partito di nuova costituzione, arriverebbe al 5,3%. Tutti gli altri partiti – incluso il terzo membro del governo, Most-Híd (2,1 %) – non riuscirebbero a raggiungere la soglia di sbarramento per entrare in Parlamento.

I risultati della ricerca, secondo RMS, mostrano due tendenze. Da un lato, il consolidamento tra i giovani elettori del partito LSNS di Marian Kotleba, che arriva ormai al 20% per il campione di elettori di età 18-24 anni. A questo si accompagna, dall’altro lato, una sempre più crescente frustrazione tra le giovani generazioni che fa sì che seppure il 30% dei giovani (quattro su dieci intervistati) vorrebbero votare, non trovano tuttavia un partito che li rappresenti, e «non sanno per chi votare», oppure «non andrebbero nemmeno ai seggi elettorali».

(Red)

Foto Pierre Metivier cc by nc

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.