Crescono velocemente in Slovacchia i pagamenti senza contanti

Malgrado il 60% dei pagamenti ancora effettuato in contanti, la Slovacchia è tuttavia uno dei paesi in cui la quota dei pagamenti digitali sta crescendo di più, secondo le informazioni emerse dalla conferenza “Un giorno senza denaro contante” che si è svolta a Bratislava di recente. Secondo Rastislav Vallo dell’Associazione per le carte bancarie, lo sviluppo in questo senso è particolarmente visibile nei pagamenti contactless, che rappresentano una buona parte di quel 60% di crescita annua delle transazioni finanziarie digitali.

Secondo un funzionario del ministero slovacco delle Finanze gli slovacchi, in confronto ad altri paesi, sono molto aperti all’utilizzo delle moderne tecnologie nelle operazioni di pagamento. La Slovacchia potrebbe diventare in questo senso una sorta di laboratorio per le tecnologie moderne, perché è stato il primo paese ad introdurre pagamenti contactless e mobili.

Rimane da vedere come cambierà il rapporto tra pagamenti senza contatto e pagamenti in contanti. Gli esperti lo vedono in gran parte come un problema generazionale, e pensano che ci vorranno almeno cinquant’anni prima che i pagamenti senza contanti abbiano la meglio. Per questo, dicono, è da considerarsi fondamentale la cooperazione con il governo e gli investimenti nella formazione per le competenze finanziarie di base, che deve iniziare in giovane età.

(Red)

Foto Robert cc by

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.