Il ministro Lajčák in testa ai sondaggi per la presidenza

Se decidesse di sciogliere le sue riserve e candidarsi alla presidenza della Repubblica, il ministro degli Esteri Miroslav Lajčák avrebbe discrete possibilità di arrivare almeno ballottaggio. Un sondaggio dell’agenzia Focus reso noto lunedì mostra che il nome di Lajčák è stato scelto dal maggior numero di persone, pari a un 32,3% del totale.

Sugli oltre mille intervistati, sentiti alla metà di questo mese, un altro 11,7% hanno indicato il nome dello scienziato Robert Mistrik e il 10% sceglierebbe il giudice della Corte Suprema Stefan Harabin, già ministro della giustizia nel primo governo Fico.

Per le elezioni presidenziali, che si terranno in primavera, i candidati non sono al momento ancora noti completamente, e solo alcuni stanno già facendo da alcuni mesi una attiva campagna. Andrej Kiska, eletto nel 2014, ha annunciato che non si candiderà per un secondo mandato. Il partito Smer-SD non ha ancora espresso il suo candidato. Quattro anni fa Robert Fico fu battuto al secondo turno da Kiska, una sconfitta che ancora gli brucia. Per questa tornata aveva detto che Smer il suo candidato lo avrebbe annunciato prima della fine dell’anno, ma a occhi esterni l’unico che possa avere serie chances, ed essere “il” candidato socialdemocratico che piace a tutti è il ministro degli Esteri.

Al quarto posto tra i più votati nel sondaggio appare il capo del partito di governo Most-Hid, Béla Bugár, che otterrebbe il 9,2%, mentre il leader del partito di estrema destra LSNS, Marian Kotleba, arriverebbe all’8,9%, una percentuale simile a quella del suo elettorato. La capogruppo del partito di opposizione OLaNO, Veronika Remišová, è preferita dal 7,9%, e il 6,3% dà fiducia a František Mikloško, già dissidente e deputato (1990-2010) di orientamento cristiano-democratico, che nel 2008 aveva tentato il suo primo assalto alla presidenza.

Infine, Zuzana Čaputová del partito Progresívne Slovensko sarebbe stata scelta dal 4,1% delle persone intervistate, l’analista politico e storico Eduard Chmelár dal 3,3% e il vice presidente di Sme Rodina Milan Krajniak dal 3%.

(Red)

Foto Gryffindor cc by sa
Foto El Coleccionista cc by sa

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.