Sondaggi: Smer recupera qualcosa, Progresivne Slovensko si consolida

Tre sondaggi politici sono usciti in contemporanea venerdì 16 novembre. Due di essi danno il partito leader di governo – Smer-SD – in ripresa, sebbene con numeri diversi, mentre per un terzo sondaggio i socialdemocratici rimangono stabili.

L’agenzia Median SK ha pubblicato i risultati di una indagine di opinione condotta con un migliaio di interviste tra il 2 ottobre e il 3 novembre, in cui il partito Smer-SD avrebbe vinto il 26% dei voti davanti ai partiti di opposizione SaS al 14,7% e OLaNO al 9,9%. Seguono il Partito nazionale slovacco (SNS) con l’8,8% dei voti, Sme Rodina al 8,1%, KDH con una percentuale del 7,3% e il partito di estrema destra LSNS al 7,2%. A sorpresa, il terzo partito al governo, Most-Hid, non avrebbe raggiunto la soglia di sbarramento del 5% per conquistare seggi in Parlamento. Fuori anche il partito etnico-ungherese SMK e i nuovi partiti Progresivne Slovensko e Spolu, che hanno ivece ottenuto risultati molto incoraggianti alle comunali del 10 novembre, esprimendo tra gli altri il nuovo sindaco di Bratislava.

Secondo un altro sondaggio realizzato dall’agenzia AKO tra il 13 e il 15 novembre, Smer-SD avrebbe vinto con un consenso del 23,9%, davanti a SaS al 16,1% e Sme Rodina con il 10,4%. Il Partito nazionale slovacco (SNS), membro della coalizione di maggioranza, avrebbe ottenuto il 9,2%, l’8,1% andrebbe ad OLaNO, il 7,8% al partito LSNS di Marian Kotleba. Il partito Most-Hid è stato scelto dal 6,1% dei rispondenti, KDH sarebbe al 5,9%. In questo caso entra anche il movimento Progresivne Slovensko, con il 5%. I risultati di AKO non permetterebbero all’attuale coalizione di governare, che raggiungerebbe soltanto un numero di 62 seggi, mentre ne servono 76 per avere la maggioranza. Ma nemmeno gli altri partiti di opposizione, se volessero escludere gli estremisti di Kotleba, riuscirebbero a raggiungere un numero di voti sufficiente a votare la fiducia a un governo.

La terza misurazione delle preferenze elettorali degli slovacchi arriva dall’agenzia Focus, secondo la quale il partito Smer-SD avrebbe vinto con il 20,9% dei voti, davanti a Libertà e Solidarietà (SaS) al 12% e al Partito popolare Nostra Slovacchia (LSNS) al 9,8%. La ricerca, condotta tra il 7 e il 14 novembre, vedrebbe al quarto posto OLaNO con un 9,5%, Sme Rodina-Boris Kollar all’8,1%, SNS avrebbe l’8%, i Cristiano-Democratici di KDH il 7,7% e Most-Hid il 5,9%. I due nuovi partiti, Progresivne Slovensko e Spolu riuscirebbero ad entrare in Parlamento con rispettivamente il 5,3% e il 5% dei voti. Pur con numeri diversi, anche in questo caso la coalizione che sostiene l’esecutivo di Peter Pellegrini non ha i numeri: solo 57 i seggi che otterrebbe. Li avrebbe invece una potenziale alleanza di centrodestra, includendo tutti i partiti all’infuori dell’estrema destra (LSNS).

(Red)

Foto nrsr.sk

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.