Il primo ministro firma l’aumento del salario minimo a 520 euro

Dall’1 gennaio 2019 minimo salariale di legge in Slovacchia salirà da 480 a 520 euro lordi, come già deciso dal governo il mese scorso. Oggi il primo ministro Peter Pellegrini (Smer-SD) ha firmato il decreto del governo che stabilisce il nuovo livello di salario minimo applicabile nel paese. Nel 2019 la paga lorda oraria non potrà essere inferiore a 2,989 euro, che in busta paga diventano un netto mensile di 430,35 euro (27,17 in più dello scorso anno).

Pellegrini ha sottolineato che il governo proseguirà i colloqui con le parti sociali per ulteriori futuri aumenti del salario minimo, approfittando del buon andamento dell’economia nazionale. Ma già con questa decisione il salario minimo si avvicina significativamente a quello che è l’obiettivo della politica sociale del governo: raggiungere almeno il 60% del salario medio nell’economia nazionale. In ogni caso, il premier ha anche auspicato di poter fare in modo che in futuro «sempre meno persone in Slovacchia lavorino con retribuzioni al minimo».

VÝŠKA MINIMÁLNEJ MZDY V ROKU 2019 BUDE 520 EUR Minulý týždeň som podpísal nariadenie vlády, ktorým sa zvyšuje…

Uverejnil používateľ Peter Pellegrini Pondelok 5. november 2018

Con questo aumento, il salario minimo nel 2019 supererà i 500 euro lordi per la prima volta nella storia della Slovacchia. I sindacati avevano fatto pressione per un aumento a 635 euro, che sarebbe pari al 60% del salario medio nazionale stimato per il 2019, come da raccomandazioni del Comitato europeo dei diritti sociali, una cifra fortemente contrastata dai rappresentanti delle imprese.

(La Redazione)

Foto M.Verch cc by

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.