Ieri a Praga celebrazione congiunta per i 100 anni della Cecoslovacchia

I maggiori rappresentanti dello Stato slovacco hanno presenziato ieri a Praga alle celebrazioni e alla parata militare per il Centenario della fondazione della Cecoslovacchia, nata il 28 ottobre 1918. Secondo gli organizzatori cechi è stata la più grande parata militare nei 25 anni di storia della Repubblica Ceca. Erano presenti anche guardie d’onore provenienti da Slovacchia, Francia, Stati Uniti, Regno Unito e Italia. La Slovacchia è stata rappresentata dal presidente Andrej Kiska, dal primo ministro Peter Pellegrini (Smer-SD), dal presidente del Parlamento Andrej Danko (SNS) e dal ministro della Difesa Peter Gajdos (SNS).

Pieta ke 100. výročí vzniku ČSR na Vítkově

Miloš Zeman, Andrej Kiska, Andrej Babiš a Peter Pellegrini – nejvyšší představitelé Česka a Slovenska se účastní pietního aktu ke stému výročí vzniku společného státu 🇨🇿️🇸🇰️

Uverejnil používateľ ČT24 Nedeľa 28. október 2018

Nel corso delle celebrazioni, il presidente ceco Miloš Zeman ha detto che la spada che fu di Milan Rastislav Štefánik, il primo ministro della Difesa dell’ex Cecoslovacchia, sarà portata nella sala Vladislav del castello di Praga. Più tardi, tra le altre cose, i rappresentanti istituzionali di Cechia e Slovacchia hanno reso omaggio alla statua davanti all’Osservatorio astronomico di Praga a lui dedicato, nel parco Petřín della capitale ceca. Štefánik, generale, diplomatico, scienziato e politico slovacco, è una delle tre personalità, con Tomáš Garrigue Masaryk (primo presidente) ed Edvard Beneš (ministro degli Esteri e poi presidente anch’egli), che hanno lavorato alacremente per ottenere il consenso internazionale alla nascita della Cecoslovacchia dalle ceneri dell’Austria-Ungheria.

100. výročie vzniku ČSR

Pred 1️⃣️0️⃣️0️⃣️ rokmi, 28. októbra 1918, bol v Prahe vyhlásený vznik Československa, ️ktoré bolo vo svojej dobe vyvrcholením úsilia o národnú svojbytnosť Slovákov a Čechov. 🇨🇿️🇸🇰

Uverejnil používateľ Ministerstvo zahraničných vecí a európskych záležitostí SR Nedeľa 28. október 2018

Nel suo discorso durante le celebrazioni, il primo ministro Peter Pellegrini ha detto che è bene ricordare la nostra storia, «ma dovremmo curarci anche del nostro futuro», che secondo le sue parole, è «molto positivo per noi». Io intendo il Centenario, ha sottolineato il capo del governo slovacco, «come il momento in cui finalmente, dopo mille anni di stenti e di oppressione della nazione slovacca, è stato finalmente possibile avere un proprio Stato. Per circa 75 anni siamo stati insieme ai fratelli cechi, e ora viviamo una storia venticinquennale di successo della Repubblica Slovacca indipendente».

Sotto: tra le foto postate dal premier ceco anche i bersaglieri italiani.

Uverejnil používateľ Andrej Babiš Nedeľa 28. október 2018

 

Gli stessi alti rappresentanti di Slovacchia e Repubblica Ceca saranno di nuovo fianco a fianco domani 30 ottobre a Martin, in Slovacchia, dove saranno celebrati i 100 anni della Dichiarazione omonima, e poi a Ružomberok. Appuntamento a partire dalle 10 a Martin, dove il clou si svolgerà su Divadelné námestie, dove si trova l’edificio storico dell’ex banca Tatra, nel quale 100 anni fa, il 30 ottobre 1918, fu conclusa la Dichiarazione del popolo slovacco che, invocando il principio di autodeterminazione dei popoli dichiararò che il Consiglio nazionale slovacco era l’unico rappresentante autorizzato a parlare in nome del popolo slovacco. Alle 19, concerto di gala al Palazzo dello sport di Ružomberok. Questo il programma con gli orari di massima.

Ricordiamo che, in via eccezionale, e come deciso dal Parlamento nel maggio scorso, la giornata di domani sarà festa nazionale.

(Red)

Foto FB/AndrejBabis

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.