Min.Difesa: pronta la documentazione per i veicoli corazzati 8×8

Entro qualche settimana dovrebbe arrivare sul tavolo del consiglio dei ministri il dossier del ministero della Difesa sugli 81 veicoli militari corazzati a 8 ruote motrici che il governo ha deciso lo scorso anno di acquistare per un costo massimo di 417 milioni di euro. Il ministero presenterà la sua risoluzione per i veicoli Vydra – Vyx 8×8 – che sono stati sviluppati dalle Forze armate slovacche insieme al produttore finlandese Patria, e che verranno prodotti prevalentemente in Slovacchia, dando lavoro con le commesse all’industria nazionale della difesa. Patria fornirà i telai dei corazzati, integrati con una torretta Turra-30 prodotta dall’azienda slovacca Evpu.

Già la prossima settimana il ministro della Difesa Peter Gajdoš (Partito nazionale slovacco / SNS) presenterà i materiali pertinenti per i commenti interministeriali, e successivamente anche al consiglio di sicurezza slovacco e poi al governo. Gajdoš ha detto che il veicolo corazzato, sviluppato e modificato sulla base dei requisiti specificati dall’esercito slovacco, «ha superato con successo tutti i tipi di test» eseguiti. Il nome Vydra utilizzato per il mezzo è un marchio registrato dell’impresa statale Konstrukta-Defense, la stessa che produce tra gli altri l’obice Zuzana e che è parte del DMD Group.

Tra le proposte era stata presa in considerazione anche una cooperazione con la Polonia, che alla fine non ha trovato un accordo. Ora è prevista la firma di un memorandum d’intesa tra i ministeri della Difesa di Slovacchia e Finlandia sulla base del quale sarà stilato l’accordo tecnico di produzione.

Ogni blindato completamente attrezzato dei sistemi necessari, software e munizioni, dovrà costare non più di 3,33 milioni più Iva, per un totale di 4 milioni di euro. I veicoli saranno consegnati entro il 2024, e la produzione dovrebbe iniziare nel 2019. Dovrebbero essere coinvolte nel progetto 16 aziende slovacche e una ceca, secondo le stime iniziali condivise dal ministero. Nel complesso, con la modernizzazione prevista dell’esercito, la produzione di obici Zuzana 2 e il veicolo Vydra potrebbero essere creati 800 nuovi posti di lavoro in Slovacchia nel settore della difesa.

Come aveva informato il ministro Peter Gajdoš all’inizio dell’estate davanti alla commissione parlamentare Difesa, il prototipo Vydra è stato sottoposto a 52 tipi di test, eseguiti più volte. Nei test sono stati coinvolti 194 militari delle Forze armate, che hanno guidato il veicolo per 3.038 chilometri in 415 ore, ed hanno sparato oltre 5.000 proiettili con i suoi armamenti. Nel corso della valutazione si era verificato un problema nella comunicazione con la torretta fornita da un produttore slovacco, cui era stato posto rimedio.

Ci sono però ancora dei critici sul progetto. L’ex ministro della Difesa Ľubomír Galko del partito di opposizione Libertà e Solidarietà (SaS) ha detto che i corazzati Vydra hanno uno spessore dell’armatura inferiore a quello che dovrebbero per la protezione balistica richiesta dalle necessità delle Forze armate slovacche. Galko ha spiegato che  per soddisfare le condizioni richieste «dovrebbe avere una protezione balistica STANAG 4 o STANAG 5, mentre il veicolo Vydra ha uno spessore di armatura STANAG 3».

(Red)

Foto mod.gov.sk

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.