Fuoriuscita di petrolio nel Piccolo Danubio a Bratislava, pompieri al lavoro

I vigili del fuoco sono impegnati a fronteggiare una fuoriuscita di petrolio greggio nel fiume Danubio alla periferia di Bratislava. Il fatto è avvenuto nell’area del grande stabilimento Slovnaft a Vlčie Hrdlo, dove ha inizio il corso del Piccolo Danubio (Malý Dunaj).

L’informazione di uno sversamento è arrivata alla direzione regionale dei vigili del fuoco di Bratislava verso mezzogiorno, e una quindicina di pompieri con quattro mezzi di soccorso sono stati inviati sul posto per tentare di raccogliere le sostanze fuoriuscite con serpentoni galleggianti e localizzare la fonte di inquinamento.

Il Piccolo Danubio si divide dal corso principale poco fuori Bratislava, e scorre più o meno parallelo per 128 chilometri, per sfociare vicino a Kolárovo (regione di Nitra) nel fiume Váh, che a sua volta confluisce nel Danubio vicino a Komárno (sempre nella regione Nitra). Il territorio che si trova tra i corsi del Danubio e del Malý Dunaj, praticamente una grande isola fluviale chiamata Žitný ostrov, è anche la pià grande riserva di acque potabili nella regione.

Nei giorni scorsi, invece, da giovedì fino a ieri sera, fino a un centinaio di vigili del fuoco è stato assorbito da un grande incendio boschivo in un’area difficilmente accessibile nella valle Gaderska, vicino a Martin (regione di Zilina). Impegnati sul posto erano pompieri di diverse località nei dintorni, che solo ieri sono riusciti a completare lo scavo di una trincea attorno all’incendio racchiudendo un’area di circa 500 metri quadrati. Hanno anche creato un condotto per l’acqua lungo 1.100 metri su un dislivello di 300 metri. Hanno proseguito l’intervento anche oggi.

(Red)

Foto B.Slovacchia

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.