Pellegrini agli agricoltori: non tollereremo alcun tipo di mafia in questo Stato

Parlando dalla regione di Kosice, dove si è tenuto un consiglio dei ministri fuori sede, il primo ministro Peter Pellegrini (Smer-SD) ha detto ieri che non sarà tollerato alcun tipo di mafia in Slovacchia, né l’accapparramento mafioso della terra, e nemmeno l’agromafia, cioè quelle attività illecite della criminalità organizzata che attaccano la filiera della produzione agricola ed alimentare. Pellegrini ha risposto così a una domanda sollevata da uno degli agricoltori che ha affermato che una nuova razza di mafia sta alzando la testa in Slovacchia – una che non spara ma che rovina economicamente le sue vittime.

Pellegrini ha detto che se c’è una mafia, «chiederò a tutti gli organi competenti di identificarla». Se c’è, «denunciala e aiuta le forze dell’ordine a identificarla. Proviamo la loro colpevolezza ed eliminiamo tali comportamenti», ha detto Pellegrini al suo interlocutore: «Sarò sempre dalla tua parte» in questa azione.

Incontrando il premier i contadini hanno comunicato varie questioni che li stanno tormentando. Hanno poi ringraziato il primo ministro per aver trovato il tempo di incontrarli, dopo che mesi fa non erano riusciti ad avere udienza dal capo del governo. Pellegrini ha promesso loro di esaminare i temi della discussione e ha assicurato che li incontrerà di nuovo.

(Red)

Foto FB/pellegrini.peter

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.