PIL, la Banca centrale riduce le attese al 4,5% per il 2019

La scorsa settimana la Banca centrale slovacca (NBS) ha ridotto la sua precedente previsione di crescita economica per il 2019 di tre decimi percentuali, dal 4,8% al 4,5%. La ragione, secondo gli analisti della banca, è che la domanda estera sarà più debole l’anno prossimo, e la crescita degli investimenti più lenta di quanto previsto. Invariato, nella sua previsione macroeconomica trimestrale, il giudizio sulla crescita del PIL per quest’anno, che dovrebbe rimanere al 4%.

Secondo NBS i salari nominali cresceranno del 6,2% quest’anno, e del 6,9% il prossimo. In aumento le stime di crescita dell’occupazione sia per il 2018 che per il 2019, in entrambi i casi di 3 decimi: gli occupati aumenteranno rispettivamente del 2,1% e dell’1,5%.

(Red)

Foto kulinetto/CC0

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.