I giovani slovacchi pronti a svendere la democrazia per un “uomo forte”

Una percentuale vicina all’81% dei giovani slovacchi crede nella democrazia come miglior sistema politico. Ma quasi la metà di essi si dice disposta a sacrificare alcuni principi democratici per un tenore di vita più elevato o per una maggiore sicurezza. A dirlo è un sondaggio realizzato alla fine dello scorso anno con interviste faccia a faccia in Europa centrale tra giovani nella fascia di età tra i 16 e i 29 anni. Un terzo degli slovacchi intervistati è disposto ad accettare un leader forte che non sia sottoposto al controllo del Parlamento o della società civile.

I due terzi degli intervistati, secondo l’Istituto per gli affari pubblici (IVO) che è uno degli autori della ricerca, non è contento dell’attuale situazione politica in Slovacchia. Con il salire dell’età e dell’istruzione i partecipanti all’indagine si sono rivelati più insoddisfatti. In ogni caso, più della metà dei giovani slovacchi non hanno interesse per politica e affari pubblici, e solo il 41% si identifica con il partito per il quale votano.

(Red)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.