Caso Kuciak: sono tre le persone in galera accusate per l’omicidio

Nella tarda mattinata di oggi, dopo lunghi interrogatori e l’udienza preliminare, sono state rilasciate cinque delle otto persone fermate ieri nel corso di una vasta operazione svolta dagli agenti dell’Agenzia nazionale anticrimine NAKA per l’omicidio del giornalista Ján Kuciak e della sua fidanzata Martina Kušnířová. Sono invece state trattenute in custodia le rimanenti tre persone, che sono accusate di omicidio premeditato aggravato e altri reati, secondo quanto riferito dal portavoce del Procuratore generale. I tre imputati sono stati identificati con le sole iniziali: T.S., M.M. e Z.A.. L’investigatore della polizia incaricato sta ora lavorando alla preparazione della documantazione allo scopo di permettere al pubblico ministero di presentare entro 48 ore dall’arresto una mozione per la detenzione degli accusati. Il giudice avrà poi ulteriori 72 ore per decidere la convalida del fermo, dunque non oltre il 1° ottobre.

EXPRESNÉ VYŠETROVANIE: TRI OSOBY BOLI OBVINENÉ Všetci zasahujúci policajti a vyšetrovací tím spravili maximum preto,…

Uverejnil používateľ Polícia Slovenskej republiky Piatok 28. september 2018

Nel raid che ha avuto inizio alle 4 del mattino di ieri in tre diverse località, tra cui Kolárovo, nella regione di Nitra, 50 chilometri dalla casa delle vittime nel villaggio di Veľká Mača, oltre agli arresti erano state compiute estese perquisizioni, e sequestri di computer, cellulari e altri materiali.  L’operazione, in cui sono intervenuti 55 agenti di élite di NAKA e dell’unità speciale anti-terrorismo Lynx Commando, si è conclusa solo nel tardo pomeriggio di ieri, verso le 18, circa quattordici ore dal suo inizio, quando le ultime auto della polizia anticrimine NAKA hanno lasciato l’edificio di via Harcsova in località Kolárovo, tra la sorpresa degli abitanti del posto, un centro di 11mila anime prevalentemente agricolo nel distretto di Komárno.

PRI ZADRŽANÍ PODOZRIVÝCH V PRÍPADE J. KUCIAKA ZASAHOVALO 55 PRÍSLUŠNÍKOV ELITNÉHO PROTITERORISTICKÉHO KOMANDAV prípade…

Uverejnil používateľ Denisa Saková – Ministerka vnútra SR Piatok 28. september 2018

Tra gli arrestati, si è saputo nel corso della giornata, c’è un tale Tomas Sz., che sarebbe un ex investigatore di polizia che ha lavorato a Komárno e in seguito per un servizio di sicurezza privato in Polonia (l’Agenzia europea per la sicurezza /ESA) che offre formazione militare. Sarebbe anche esperto di arti marziali. Con lui anche suo cugino Miroslav M., ex militare.

Né la polizia né l’ufficio generale del procuratore hanno nel frattempo fornito dettagli sul caso, mantendo il riserbo per non ostacolare l’inchiesta. E questa mattina il portavoce del corpo di polizia slovacco ha ribadito che ogni ulteriore informazione relative all’operazione a Kolárovo non potrà essere rilasciata prima della prossima settimana. Dalle forze di sicurezza arriva l’invito ai media e alla gente di essere pazienti, spiegando che c’è il massimo impegno per chiarire la questione: «la polizia ha bisogno di tempo e di obiettivi per continuare il processo che è già ben avviato».

L’avvocato della famiglia Kuciak, Daniel Lipšic, aveva fatto appello ieri mattina a tutti di avere fiducia nei risultati delle indagini, che sono svolte da una squadra di qualità senza precedenti, «composta anche da investigatori esperti, ed il caso è supervisionato da due procuratori straordinariamente competenti della Procura speciale. La portata delle indagini, anche con la partecipazione di Europol e di altri organi stranieri, non ha precedenti».

La sezione slovacca dell’Associazione dei giornalisti europei (AEJ) ha espresso preoccupazione e fastidio per le informazioni filtrate sul fatto che tra i sospetti arrestati  ci sarebbero agenti di polizia. Si tratta di una questione fondamentale, dicono all’AEJ, non solo trovare chi ha ordinato l’omicidio, ma anche «come eliminare l’infiltrazione del crimine organizzato nelle strutture delle autorità di contrasto, dell’amministrazione statale e degli organi giudiziari».

Prvé video z mimoriadneho zásahu

PRVÉ VIDEO Z MIMORIADNEHO ZÁSAHU

Uverejnil používateľ Polícia Slovenskej republiky Piatok 28. september 2018

(La Redazione)

Foto FB/Denisa Saková
Foto FB/Policia SR

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.