Russia e Ucraina si contendono anche i fedeli

L’Ucraina non può riprendersi il territorio annesso dalla Russia o controllato dalle forze fedeli a Mosca. Ma Kiev potrebbe sottrarre al paese vicino qualcosa di altrettanto prezioso: il potere sui cristiani ortodossi ucraini, e con esso la pretesa della Russia di occupare un ruolo centrale nella cristianità orientale.

Di solito le riunioni tra alti prelati del patriarcato ecumenico di Costantinopoli non hanno un interesse politico. Il patriarca Bartolomeo I, lontano erede dei capi della chiesa bizantina, non è l’equivalente del papa dei cattolici: essendo un primo tra pari, ha un ruolo più simbolico che organizzativo.

Il 2 settembre, però, il presidente ucraino Petro Porošenko ha pubblicato un tweetentusiasta in cui commenta una delle decisioni prese dai religiosi a Istanbul. Il gruppo ha confermato che il patriarca Bartolomeo ha l’autorità di riconoscere l’autocefalia delle chiese locali, il cui vescovo di grado più elevato avrebbe come suo superiore solo Dio.

Questa conferma è importante perché permetterà al patriarca Bartolomeo di riconoscere l’autocefalia della chiesa ortodossa ucraina. Se succederà, sarà un cambiamento epocale.

L’Ucraina non può riprendersi il territorio annesso dalla Russia o controllato dalle forze fedeli a Mosca. Ma Kiev potrebbe sottrarre al paese vicino qualcosa di altrettanto prezioso: il potere sui cristiani ortodossi ucraini, e con esso la pretesa della Russia di occupare un ruolo centrale nella cristianità orientale.

Di solito le riunioni tra alti prelati del patriarcato ecumenico di Costantinopoli non hanno un interesse politico. Il patriarca Bartolomeo I, lontano erede dei capi della chiesa bizantina, non è l’equivalente del papa dei cattolici: essendo un primo tra pari, ha un ruolo più simbolico che organizzativo.

Il 2 settembre, però, il presidente ucraino Petro Porošenko ha pubblicato un tweetentusiasta in cui commenta una delle decisioni prese dai religiosi a Istanbul. Il gruppo ha confermato che il patriarca Bartolomeo ha l’autorità di riconoscere l’autocefalia delle chiese locali, il cui vescovo di grado più elevato avrebbe come suo superiore solo Dio.

Questa conferma è importante perché permetterà al patriarca Bartolomeo di riconoscere l’autocefalia della chiesa ortodossa ucraina. Se succederà, sarà un cambiamento epocale.

[…continua]


Foto
Juanedc cc by

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.