Le aziende slovacche cercano soprattutto artigiani, autisti e operatori per l’industria

Secondo una indagine svolta tra le imprese da ManpowerGroup, le tre professionalità più richieste sul mercato del lavoro in Slovacchia sono: artigiani, conducenti e operatori di attrezzature per l’industria manifatturiera. Seguono, nel rapporto intitolato “La carenza di lavoratori con il profilo necessario”, agenti di vendita, personale del settore alberghiero, esperti IT, tecnici, impiegato per uffici di supporto, personale sanitario e insegnanti.

Il documento cita, tra le ragioni principali dell’insufficienza di lavoratori nelle suddette posizioni, è la scarsità di candidati che rispondono alle inserzioni (lo dice il 32% dei datori di lavoro), l’insufficienza delle competenze necessarie (25% delle imprese), e le alte aspettative di stipendio degli aspiranti.

Manpower sottolinea tuttavia grandi differenze tra azienda ed azienda, in particolare rispetto alla loro dimensione: l’86% dei datori di lavoro con una forza di lavoro superiore a 250 dipendenti non è in grado di trovare lavoratori per i propri posti vacanti. Motivo per cui nel prossimo futuro le aziende guarderanno di più a qualifiche e certificazioni specialistiche piuttosto che al completamento dell’istruzione universitaria.

(Red)

Foto Hans CC0

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.