Occupazione in aumento dell’1,2% nel secondo trimestre

Nel mese di luglio l’occupazione in Slovacchia è aumentata nella maggior parte dei settori, con i tassi di crescita più alti su base annua registrati nel comparto alberghiero, dell’8,5%, e nei servizi di selezionati di mercato, del 7%. Consistenti incrementi rispetto al luglio 2017 si sono anche verificati, dice l’Ufficio di Statistica slovacco, per le imprese attive nel settore ICT (+6,8%), nel trasporto e magazzinaggio (+6,1%), nella ristorazione (+4%). Unica area dell’economia in cui si è registrata una perdita è quella del commercio all’ingrosso, dove l’occupazione è scesa dello 0,5%,

Nei primi sette mesi di quest’anno il tasso medio di occupazione è aumentato maggiormente nelle attività di informazione e comunicazione (ICT) del 7,8%, nel trasporto e magazzinaggio del 7,3%, nella vendita e riparazione di veicoli a motore e nei ristoranti e pub del 6,6% ciascuno, nei servizi di mercato selezionati del 5,9%, nel settore alberghiero del 4,5%, nella vendita al dettaglio del 3,4%, nell’industria del 3,3%, nelle imprese edili del 2,3% e nel commercio all’ingrosso dello 0,2%.

I risultati del secondo trimestre
La scorsa settimana l’Ufficio di Statistica aveva pubblicato i dati dettagliati e definitivi del secondo trimestre, in cui l’occupazione a livello nazionale risultava aumentata globalmente dell’1,2% annuo a 2.555.000 di individui. Togliendo dalle statistiche le persone che lavorano all’estero (quasi 140 mila persone impiegate soprattutto in Austria, Repubblica Ceca e Germania), l’occupazione in Slovacchia risultava aumentata dell’1,7% a 2,416 milioni di persone. A livello di tipologia degli occupati, i lavoratori dipendenti sono aumentati dell’1,8%, mentre il numero di imprenditori e lavoratori autonopmi è diminuito del 2,4%. La percentuale maggiore di occupati risulta lavorare nell’industria (27%) e nel commercio (12,2%).

La crescita di lavoratori occupati nel secondo trimestre ha toccato tutte le regioni. La regione di Kosice (+2,8%) e quella di Banska Bystrica (+2,7%) hanno visto gli aumenti maggiori, mentre è nella regione di Bratislava il più alto tasso di occupazione, pari all’80,1% della popolazione. Nel frattempo, il periodo ha registrato un aumento dei posti vacanti del 21% a oltre 24 mila posti di lavoro disponibili, con maggior incidenza nei settori manifatturiero (1.300), costruzioni (876), e pubblica amministrazione e servizi sociali (751).

(La Redazione)

Foto stockmonkeys.com cc by

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.