11 settembre: 17 anni tra complotti e guerra al terrore

La mattina dell’11 settembre 2001 15 terroristi sauditi, 2 degli Emirati Arabi Uniti, 1 egiziano e 1 cittadino libanese riuscirono prendere il controllo di quattro aerei di linea in viaggio verso la California. A New York i terroristi-kamikaze fecero schiantare due Boeing 767, il volo “American Airlines 11” e il volo “United Airlines 175” contro le torri Nord e sud del World Trade Center. Un altro commando fece in modo che il volo “American Airlines 77” precipitasse contro il Pentagono. Non riusci’ invece, l’azione preparata con il volo “United Airlines 93” che nei piani doveva annientare la Casa Bianca o il palazzo del Campidoglio (Washington) perché cadde a Shanksville (Pennsylvania). Solo l’attentato alle Torri Gemelle provocò 2.753 morti e a 17 anni di distanza, sono solo 1.500 le vittime identificate. Quasi impossibile stimare il numero globale delle vittime uccise dagli attacchi terroristici del 2001, le stime ufficiali contano 2.974 morti ai quali vanno aggiunti i 19 terroristi. Una vera ecatombe alla quale si aggiunsero nel tempo, le oltre 1.100 persone decedute (21 pompieri) a causa delle le polveri respirate in quei giorni che è provato siano state all’origine di tumori alla prostata, alla tiroide, allo stomaco e a diverse forme di leucemia. […CONTINUA…]

Leggi il resto su Oltrefrontiera

 

Foto Dennis Leung cc by

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.