Dall’anno prossimo pasti gratuiti agli scolari slovacchi

Il presidente dei socialdemocratici (Smer-SD) Robert Fico ha annunciato la scorsa settimana che dall’inizio del 2019 i pranzi per tutti gli alunni delle scuole elementari e gli ultimi anni degli asili dovrebbero diventare gratuiti. Un provvedimento di natura sociale che toccherà circa 516.000 bambini, con una spesa globale stimata in 117 milioni di euro. Fico ha detto che è molto scarsa la partecipazione dei bambini ai pranzi nelle mense scolastiche, in particolare per quanto riguarda gli studenti dal quinto al nono anno delle scuole elementari, una percentiuale che tocca anche il 50-60%. Pertanto, il partito Smer vuole sovvenzionare ogni bambino con una somma di 1,20 euro al giorno per pagare il pasto. Se i pranzi gratuiti avranno successo, Fico pensa che il prossimo anno si potrebbe estendere il sistema anche agli studenti delle scuole secondarie.

L’opposizione è critica dell’idea: Veronika Remišová del partito OLaNO dice che una somma così piccola può solo pagare pasti di bassa qualità. Oggi, sostiene la parlamentare, il 15% dei bambini slovacchi sono già obesi, e questo piccolo contributo non aiuterà a fornire loro piatti sani e di qualità con frutta e verdura. Anche il partito Libertà e Solidarietà (SaS) non sostiene l’idea, definendola populista: i pasti gratuiti per gli scolari non sono quello di cui il sistema educativo slovacco ha realmente bisogno. Più che di pasti gratuiti, la maggior parte di alunni e genitori ha bisogno di libri di testo di qualità, scuole ben attrezzate e una buona educazione.

(Red)

Foto pixabay CC0

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.