Ministro Gajdoš: 800 nuovi posti di lavoro nell’industria della difesa slovacca

Il ministro della Difesa Peter Gajdoš (Partito nazionale slovacco / SNS) ha dichiarato giovedì in una conferenza stampa, dopo una visita alla società statale Konštrukta-Defence di Dubnica nad Vahom (regione di Trencin), che entro il 2022 l’azienda, parte del gruppo DMD Group, produrrà per le Forze armate slovacche 25 pezzi di sistemi di artiglieria potenziati del tipo Zuzana 2, un obice semovente che spara proiettili da 155 mm, un contratto da 175 milioni di euro (7 milioni a unità).

Questo fatto è stato l’occasione per fare il punto sulla modernizzazione delle Forze armate, che nel 2017 hanno vissuto un momento che il ministro ha definito “pietra miliare” nel settore aereo, con la consegna dei primi esemplari di velivoli militari relativi a contratti importanti firmati negli anni scorsi. In particolare, sono stati aggiunti alle dotazioni dell’esercito due nuovi elicotteri UH-60M Black Hawk di produzione statunitense e un velivolo da trasporto tattico Spartan C-27J dell’italiana Leonardo. Inoltre, il governo ha approvato diversi progetti di modernizzazione come l’acquisto per oltre un miliardo di euro di veicoli corazzati da combattimento 8×8 e 4×4.

Proprio gli 88 corazzati 8×8 (foto sotto), che saranno realizzati in cooperazione con la società finlandese Patria e il cui costo dovrebbe aggirarsi sui 417 milioni di euro (4,7 milioni a veicolo), uniti alla produzione degli obici Zuzana 2 (foto sopra), permetteranno di creare fino a 800 nuovi posti di lavoro nel settore della difesa, ha annunciato il ministro, e questo grazie «alla decisione di sostenere l’industria della difesa nazionale e introdurre prodotti slovacchi tra le dotazioni dell’esercito nazionale. Faremo rinascere in modo significativo l’industria degli armamenti nell’area di Povazie», ha detto. Secondo le prime stime, dovrebbero essere assunte 150-300 persone direttamente presso DMD Group, e 300-500 nella rete di imprese fornitrici.

Secondo il direttore generale di DMD Group, i progetti per le Forze armate slovacche aiuteranno a sviluppare il potenziale della regione, che era il cuore dell’industria degli armamenti slovacca, dopo anni di declino. Con le prospettive attuali, l’azienda intende collaborare, per la preparazione di nuovi esperti, con l’Università Alexandre Dubcek di Trencin e con le scuole professionali per programmi di educazione duale (alternanza scuola-lavoro).

(Red)

Foto mod.gov.sk
Foto DMD Group

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.