Scovata dal fisco evasione di IVA per 4 milioni di euro

L’Amministrazione finanziaria – il fisco slovacco – ha scoperto le attività di un gruppo organizzato che ha effettuato operazioni finanziarie allo scopo di evadere in totale 4 milioni di euro di Imposta sul valore aggiunto (IVA). Si tratta di una organizzazione di sei persone che sono accusate di aver commesso il reato di evasione fiscale e di mancato pagamento di contributi previdenziali e sanitari. I funzionari doganali hanno sequestrato i libri contabili ad una azienda commerciale, cui sono stati contestati addebiti in sede di accertamenti per l’IVA e le imposte sul reddito dovute dal 2016. Per i reati contestati, gli imputati rischiano pene tra i sette e i dodici anni di galera.

L’ufficio delle dogane ha scoperto che due cittadini slovacchi avevano acquistato una società nella Repubblica Ceca, che ha poi fornito merci in Slovacchia. Le merci sono state scaricate in un magazzino di proprietà del cliente finale – una rivendita all’ingrosso, ma le fatture hanno fatto un lungo giro di operazioni transfrontaliere prima di essere intestate al cliente finale, attraverso una catena di fatturazione volta a evadere IVA e imposte. Nel corso delle operazioni, durate diversi mesi, le aziende sono cambiate e sono state trasferite a cittadini bulgari senza domicilio per poche centinaia di euro, dopo aver ridotto gli utili attraverso detrazioni fittizie per mezzo delle altre aziende della catena.

(Red)


Foto publicphoto.org CC0

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.