Ministero degli Esteri slovacco indignato per fake news dei siti russi

Il ministero degli Affari esteri slovacco ha convocato il 16 agosto l’incaricato d’affari dell’ambasciata russa a Bratislava per chiedere spiegazioni su una dichiarazione pubblicata su Facebook da un ufficiale militare russo di stanza in Slovacchia sulla relazione dell’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani. Nel post viene condivisa una notizia del sito russo filogovernativo Politikus in cui si scrive che in una relazione sui combattimenti in Donbass l’alto commissario ONU ha condannato le attività delle forze armate dell’Ucraina, gettando peraltro discredito sui politici slovacchi, accusati nell’articolo di avere mentito. L’articolo non riporta, tuttavia, dice il ministero, della parte del rapporto che parla del coinvolgimento di cittadini russi nel conflitto in Ucraina orientale.

Il ministero, che ha definito l’affermazione “fake news”, ha spiegato che queste dichiarazioni contraddicono la volontà di sviluppare buone relazioni tra i due paesi, e ritiene inammissibile che personale militare e non della Federazione Russa interferisca con gli affari interni della Repubblica Slovacca. Il ministero ha dunque invitato l’ambasciata della Russia ad attenersi a informazioni veritiere e accurate e ha dichiarato di intendere proseguire a sostenere indagini approfondite dei crimini contro l’umanità in tutti i conflitti.

(Red)

Foto: Min.Esteri a Bratislava

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.