Il 1° agosto il mondo ha esaurito le risorse disponibili per il 2018

Mercoledì primo agosto è stato l’Earth Overshoot Day 2018, ovvero il giorno in cui l’umanità ha ufficialmente consumato tutte le risorse terrestri disponibili per quest’anno. Da ora fino al 31 dicembre, tutte le risorse naturali che utilizzeremo andranno a “sovrasfruttare” il pianeta. La data viene calcolata dal think tank internazionale Global Footprint Network (Gfn). Oltre a determinare la data del Giorno del Debito Ecologico, questo centro di ricerca propone anche consigli ai governi per far sì che il sistema economico umano cominci a lavorare in armonia con i limiti ecologici della Terra.

Per definirla di anno in anno, si prendono in considerazione tutte le risorse di qui gli esseri umani fanno uso tutti i giorni: frutta e verdura, carne e pesce, acqua e legno, energia e emissioni di CO2. A essere calcolata è la nostra impronta ecologica come specie. L’anno scorso, era il 2 agosto. Quest’anno, invece, è il primo giorno del mese. “Quasi ogni anno, il Giorno del Sovrasfruttamento cade sempre prima nel calendario e questo succede a partire dai primi anni Settanta, quando l’umanità ha iniziato a vivere in deficit ecologico”, scrivono sul sito del Gfn.

“Gli effetti del deficit ecologico globale stanno diventando sempre più evidenti in forma di deforestazione, erosione del suolo, perdita degli habitat naturali e della biodiversità, accumulo di anidride carbonica nell’atmosfera e cambiamento climatico”. L’organizzazione ha creato la versione italiana del Footprint calculator, che permette ad ognuno di noi di calcolare quanto le nostre attività quotidiane pesano sull’impronta ecologica. [continua…]

Leggi il resto su TPI

Foto pixabay CC0

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.