Festival organistici: Giovanni Petrone a Kremnica e Vladimir Kopec ad Asti

Al 22° Festival dell’Organo della Città di Kremnica, che si svolge sotto l’Alto Patrocinio del Presidente della Repubblica Slovacca, sarà possibile assistere domani, sabato 4 agosto, al concerto dell’organista italiano Giovanni Petrone, che proporrà un programma di composizioni per ogano degli autori Max Reger (1976-1916), César Franck (1822-1890) e Léon Boëllmann (1862-1897).

Quello di Kremnica è il festival organistico più grande e significativo della Slovacchia, che attrae ogni estate appassionati per venire ad ascoltare esecutori di grande livello da tutta Europa. Kremnica è una piccola e bella cittadina medievale tra le alture Kremnické vrchy, i Monti di Kremnica, nella Slovacchia centrale. La città ebbe grande fortuna nel medioevo grazie all’estrazione dell’oro delle miniere locali. Qui ha sede la zecca omonima, che è la più antica zecca ancora funzionante nel mondo. I concerti si tengono nella chiesa di Santa Caterina, che è parte del castello di Kremnica, dove c’è un organo da concerto Rieger-Kloss da circa 3.500 canne e 46 registri in grado di interpretare le opere più impegnative.

Giovanni Petrone è nato a Larino (CB) nel 1986, si è diplomato in Organo e Composizione organistica con 10 e Lode e Menzione d’Onore nella classe della prof.ssa Mauricia Di Meco e del prof. Carlo Barbierato. Ha frequentato il biennio specialistico in organo tenuta dal prof. Pier Damiano Peretti alla “Universität für Musik und Darstellende Kunst” di Vienna. Si è diplomato in Composizione sotto la guida del prof. Piero Niro e della prof.ssa Mimma Bollella ed in clavicembalo con la prof.ssa Andreina De Girolamo. Dopo la maturità classica è stato organista titolare del Seminario Regionale “San Pio X” di Chieti. Ha seguito numerosi corsi di perfezionamento per organo con vari docenti di fama internazionale. Tra i numerosi concerti tenuti nella sua carriera ha suonato anche, nel santuario di Manoppello, in occasione della visita di Papa Benedetto XVI.

Chi: Giovanni Petrone
Quando: sabato 4 agosto 2018, ore 19:00
Dove: Chiesa di Santa Caterina, Castello di Kremnica
Organizzato da : Festival Kremnický hradný organ a Ars Consulting
In collaborazione con : Taliansky kultúrny inštitút
Ingresso : A pagamento
Info: IIC


Anche in Italia l’estate è occasione per ascoltare musiche d’organo in numerose rassegne. Una di queste è l’evento “Notte d’organo” organizzata nella Cattedrale di Asti e dedicata all’Assunta (l’Assunzione della Beata Vergine Maria si celebra il 15 agosto, data ben più nota come Ferragosto), approfittando della presenza di due organi storici, pregevoli strumenti collocati in prossimità del presbiterio della chiesa: uno realizzato dai Fratelli Serassi di Bergamo nell’anno 1844 e ampliato dai medesimi nell’anno 1865, e l’altro costruito dal napoletano Liborio Grisanti nel 1768. Entrambi gli strumenti sono stati restaurati di recente. Il festival, alla nona edizione, inizia oggi e prosegue per tutto il mese di agosto. Tra i musicisti invitati, il 24 agosto ci sarà anche lo slovacco Vladimír Kopec che si esibirà con musiche di Zipoli, Stanley, Morandi, Mozart, Boelmann, Capocci, Gigout. Tutti i concerti cominceranno alle 21 a ingresso libero.

Nato nel 1981, Vladimír Kopec ha iniziato a interessarsi all’organo quando aveva sette anni. A dodici anni divenne organista della chiesa di San Pietro e Paolo a Oponice, dove lavora ancora oggi. Ha studiato organo presso la scuola media a Topolcany con Marián Baga, successivamente con il Prof. Ivan Sokol a Bratislava e ha completato gli studi organistici con Stanislav Šurina presso il Dipartimento di Musica all’Università di Nitra. Ha tenuto concerti in numerose città in Slovacchia e anche all’estero, tra cui Roma, Bologna, Padova, Milano, Pula, Gerusalemme, Città del Vaticano e altre. Insegna lingua slovacca ed educazione musicale al Ginnasio degli Scolopi a Nitra.

Chi: Vladimír Kopec
Quando: venerdì 24 agosto 2018, ore 21:00
Dove: Casttedrale di Asti
Organizzato da: Istituto Diocesano Liturgico-Musicale di Asti
Ingresso: gratuito
Info: IDILIM

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.