Marián Kočner ha chiesto il rilascio dalla custodia

Un paio di settimane fa il controverso imprenditore Marián Kočner ha chiesto attraverso il suo avvocato il rilascio dalla custodia cautelare, che sta attualmente scontando in carcere dalla fine di giugno dopo che la  Corte penale specializzata (STS) ha deciso per questa soluzione in attesa del processo per il reato di contraffazione di cambiali per quasi settanta milioni di euro, una sentenza poi confermata dalla Corte Suprema. Come confermato dalla portavoce della Procura penale specializzata, ora la corte è chiamata a decidere se confermare la custodia o rilasciare l’imputato. Per il momento, la custodia aveva lo scopo di impedire all’imputato di continuare a commettere crimini connessi con quelli per i quali è accusato.

A darne notizia è stato per primo il sito topky.sk. L’uomo è perseguito in tre procedure giudiziarie. Nel caso della contraffazione di titoli di credito, Kočner è coimputato con l’ex ministro dell’Economia e coproprietario di TV Markiza, Pavol Rusko, cui però è stata confermata la custodia domiciliare già decisa per un altro procedimento penale, in quanto Rusko è dotato di cavigliera elettronica e quindi maggiormente sotto il controllo delle autorità.

Nel frattempo, la società TV Markiza ha presentato ricorso contro il verdetto del tribunale che la condannava a pagare unitamente al suo ex direttore e coproprietario Pavol Rusko la somma di 8,3 milioni di euro all’imprenditore Marian Kočner per una delle cambiali incriminate, che futono firmate, secondo le dichiarazioni di Rusko e Kočner, nel 2000. I legali della società televisiva contestano questa ricostruzione e dicono che le cambiali sono state firmate successivamente, quando Rusko non aveva più a che fare con la televisione, che dunque non può essere chiamata a risponderne in quanto garante.

(Red)

Foto tvnoviny.sk

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.