Brevi di economia

– La Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo (BERS) ha aumentato le sue stime di crescita del PIL della Slovacchia al 4% per quest’anno. In precedenza la banca aveva stimato una crescita del 3,1%. La Slovacchia dovrebbe quindi avere la maggior crescita economica tra Europa centrale e Paesi Baltici. Il Paese dovrebbe appartenere alle economie più dinamiche anche nel 2011; la BERS stima infatti una crescita del PIL al 3,5% (+0,1 punti percentuali dalla sua stima precedente). «Si prevede che la Slovacchia beneficerà di una ripresa delle esportazioni con una crescita di circa il 4% quest’anno e una crescita leggermente più lenta nel 2011, mentre un significativo intervento di consolidamento dovrebbe arrestare la crescita del debito pubblico», afferma la BERS.

– Rispetto al 2008, nel 2009 la disoccupazione è cresciuta nel 90% delle 271 regioni dell’UE. Il più basso tasso di disoccupazione nel 2009 è stato registrato nella regione olandese della Zelanda (2,1%), e il più alto nella zona francese d’oltremare della Reunion (27,1%). Secondo Eurostat la disoccupazione per l’anno scorso in Slovacchia si è attesatata sul 12%. Nessuna delle regioni slovacche appare comunque tra le peggiori regioni europee, e la regione di Bratislava si è classificata tra le migliori.

– La società mineraria Hornonitrianske Bane Prievidza ha speso 3,4 milioni di euro in una nuova serra, nella quale prevede di produrre 700-750 tonnellate di pomodori all’anno, con la prima raccolta prevista nel Marzo 2011. L’azienda vuole così fare uso dell’eccedenza di calore della sua unità centrale di energia termica che sarà utilizzata per il riscaldamento della serra. La società prevede di avere ripagato l’investimento  in sette anni. Il progetto creerà 15 posti di lavoro.

– I genitori che decidono di ritornare ai loro posti di lavoro prima della fine del congedo parentale di tre anni dovrebbero ricevere la stessa somma da parte dello Stato come i genitori che stanno a casa con i loro figli per tutta la durata dei tre anni. Il pacchetto finanziario dedicato a questo scopo andrebbe a quei genitori o solo fino a quando iniziano a lavorare, o in pagamenti mensili più alti. Se, per esempio, una madre decide di rimanere in congedo parentale per due anni, riceverà un sostegno finanziario da parte dello Stato per 24 mesi, ma in pagamenti più elevati. Se tornasse al lavoro prima lo Stato le concederebbe la stessa quantità di denaro come alle madri che restano a casa con i figli per tre anni.

– Il fattore di merito – nella valorizzazione delle pensioni – secondo il Ministro del Lavoro Jozef Mihal è fuori luogo, si deve invece dare spazio alla solidarietà. Il Ministro ha difeso così il sistema che permette di aumentare tutte le pensioni di una somma fissa dal 2012. Il Ministro ha stimato che nel 2012 le pensioni aumenterebbero di circa 14 euro. Il nuovo meccanismo sarà vantaggioso per i cosiddetti vecchi pensionati con pensioni basse, secondo il Ministro, così come per quelli che ricevono la pensione di disabilità. La nuova forma di valorizzazione delle pensioni è più vantaggiosa per le pensioni al di sotto della media, ha concluso il Ministro.

(La Redazione)

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.