Bruxelles deferisce Budapest alla Corte di giustizia: violate norme asilo

La Commissione europea ha deciso di deferire l’Ungheria alla Corte di giustizia dell’Unione europea di Lussemburgo perché le sue leggi su asilo e rimpatri non rispettano la legislazione comunitaria. Lo annuncia l’esecutivo Ue, aggiungendo di avere anche inviato oggi una lettera di notifica formale a Budapest a seguito dell’approvazione del pacchetto legislativo «Stop Soros».

In sostanza, le nuove leggi ungheresi includono misure che restringono le libertà individuali, impedendo a chiunque sia soggetto ad un procedimento penale per la violazione di queste norme di avvicinarsi ai centri di transito, in cui vengono tenuti i richiedenti asilo. Le sanzioni vanno dal confino temporaneo al carcere, fino a un anno, e all’espulsione dal Paese. Le norme violano quindi svariate direttive Ue, come pure la Carta Ue dei diritti fondamentali. La Commissione di Venezia del Consiglio d’Europa ha concluso che, violando le libertà di associazione e di espressione, dovrebbero essere ritirate.

(Fonte La Stampa, cc by nc nd)

Foto Délmagyarország/
Schmidt Andrea CC BY SA
La costruzione del ‘muro’
alla frontiera serba, 2015

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.