Peter Sagan: mi separo da Katarina. Poi vince la terza tappa al Tour

Mercoledì sera il tre volte campione del mondo di ciclismo su strada Peter Sagan ha annunciato su Facebook che lui e sua moglie Katarina si separeranno, una decisione che ha detto essere condivisa e con l’intenzione di mantenere rapporti di amicizia, anche per il bene del figlio, il piccolo Marlon, nato a ottobre 2017.

Un annuncio del tutto inaspettato per il grande pubblico che segue Sagan, non nuovo a scherzi e boutade. Ma questa volta la questione è seria. Il ciclista, che in questi giorni è impegnato sulle strade di Francia per vincere la sua sesta Maglia verde al Tour, ha scritto che «Dopo una lunga e meditata discussione, Kate ed io siamo giunti alla conclusione che sia molto meglio per entrambi se ci separiamo. Sentiamo che dobbiamo continuare la nostra vita come buoni amici e siamo entrambi d’accordo che questa è la decisione giusta». La moglie di Sagan, Katarina Smolkova, ha confermato la notizia poco dopo, anch’essa su Facebook.

«Ci siamo innamorati, siamo stati benissimo e siamo stati benedetti con l’arrivo di un bellissimo figlio, Marlon. Kate è stata una parte importante della mia vita, mi ha supportato in tutti questi anni nella mia carriera ed è una madre eccellente. La nostra più grande preoccupazione ora è Marlon e faremo del nostro meglio per offrirgli le attenzioni di cui ha bisogno e saremo genitori devoti e amorevoli», ha scritto Sagan. Che ci ha tenuto a sottolineare che «non proviamo risentimento l’uno contro l’altro, andremo solo avanti separati, con rispetto reciproco».

After a long and thoughtful discussion, Kate and I have come to the conclusion that we would be much better if we…

Uverejnil používateľ Peter Sagan Streda 18. júl 2018

La favola di Peter Sagan e Katarina Smolková, ex finalista per la Slovacchia a Miss Universo nel 2007, aveva fatto sognare molti ed era divenuta una storia da copertina per la naturalezza con la quale i due avevano mostrato il loro amore, pur mantenendo sempre un velo sulla loro privacy famigliare. Coppia mediatica per eccellenza, avevano usato al meglio i social media per gli annunci importanti che hanno segnato questi anni insieme, dal matrimonio all’attesa di un figlio, sempre usando humour e ironia.

Impossibile, almeno per il momento, sapere di più sulle ragioni della separazione, perché Sagan ha concluso il suo messaggio in modo chiaro a questo proposito: «Non commenterò oltre e vorrei ringraziare tutti in anticipo per il rispetto della nostra privacy». Venerdì ha pubblicato un video nel quale chiede di nuovo rispetto ai media, dopo che in questi giorni sono apparsi su tabloid e riviste cose non vere sulle ragioni della separazione, e ha negato che ci sia dietro un’altra donna. Ha anche risposto a chi si chiedeva le ragioni di un tale annuncio nel bel mezzo del Tour de France, spiegando che la situazione si era evoluta in un certo modo e si era reso necessario rendere la cosa pubblica per mettere a tacere eventuali gossip da parte di quei ‘giornalisti’ che oggi prega di smetterla di sbattere i suoi affari personali in prima pagina.

Peter e Katarina si erano sposati, entrambi venticinquenni, nel novembre 2015 a Dolný Kubín, la città di lei, un evento nazionale con una festa in grande stile. Insieme alla moglie avevano realizzato, per scopi pubblicitari, alcuni divertenti video, come quello in cui interpretavano Danny Zuco e Sandy Olson sulle note di Grease.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Professionista dal 2010, è il ciclista meglio pagato al mondo, ed è stato più volte equiparato a Eddy Merckx. Al proposito, già allora, prima di aver mostrato le sue enormi qualità, forse con un po’ di presunzione ma cosciente dei suoi mezzi aveva detto «Non voglio essere il secondo Eddy Merckx, voglio essere il primo Peter Sagan». Nel suo palmarès trovano posto tre vittorie di fila ai Campionati del mondo su strada (2015, 2016 e 2017, mai successo prima di lui), un titolo di Campione d’Europa (2016), cinque maglie verdi consecutive (dal 2012 al 2016, una serie interrotta lo scorso anno da una squalifica poi risultata non corretta), classiche monumento come il Tour delle Fiandre nel 2016, e la Parigi – Roubaix questa primavera, classiche come la Gand-Wevelgem per ben tre volte (2013-20162018) e infine diverse classifiche a punti, in particolare al Giro di California, una gara che gli è congeniale e nella quale ha portato a casa sette maglie verdi e sedici tappe in otto partecipazioni. Per chiudere, da non dimenticare la vittoria nel 2016 della classifica di stagione UCI World Tour e UCI World Ranking, in cui quest’anno era davanti a tutti ancora in maggio.

Qui la sua spiegazione in poche parole della sua vittoria alla Paris-Roubaix 2018:

Sagan sta correndo il Tour de France, dove rientra dopo la squalifica dell’anno scorso per un presunto sgarbo in volata a Mark Cavendish, finito a terra rovinosamente. Una scorrettezza da cui lo slovacco è stato scagionato grazie ai video disponibili, anche se non gli hanno permesso di rimanere in gare per raggiungere il record di sei vittorie consecutive della maglia verde detenuto dal tedesco Erik Zabel.

Dopo avere vinto due tappe, la seconda e la quinta del giro più prestigioso, Sagan si è ripetuto anche venerdì, alla tredicesima giornata, battendo in volata Kristoff e il francese Arnaud Démare, facendo uso della sua ‘arma segreta’, il suo ormai classico colpo di reni, e mantenendo salda nelle sue mani la classifica a punti che guida dalla seconda tappa. Dietro l’angolo c’è anche il possibile superamento del muro dei 470 punti che Sagan aveva raggiunto nel 2016 (l’anno dopo l’australiano Michael Mattews si è fermato a 370).

Domenica, invece, ha raggiunto la sua 100esima Maglia verde al TdF! :

(La Redazione)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.