Corte dell’UE multa la Slovacchia per discarica a Žilina

La Corte di giustizia dell’Unione europea ha comminato una sanzione alla Slovacchia per aver ritardato l’attuazione della normativa europea relativa alla chiusura della discarica di rifiuti di Žilina – Považskì Chlmec. La corte ha dunque inflitto un’ammenda forfettaria di 1 milione di euro, oltre a 5mila euro di penalità per ogni giorno di ritardo, dopo che già nel 2013 aveva sanzionatoil paese con una sentenza del 2013 per la stessa questione, rifacendosi agli obblighi della Direttiva discariche dell’UE del 1999.

Nel 2014, e poi nel 2016, il governo slovacco aveva ordinato la chiusura dell’impianto: la prima ordinanza fu annullata dalla giustizia amministrativa, e la seconda impugnata. Per questo, la Commissione europea aveva avviato nel 2016 una seconda azione legale per l’inadempienza della Slovacchia, chiedendo l’imposizione di sanzioni. La Corte, tenuto conto degli sforzi del governo per la soluzione del caso, e dell’interruzione di fatto dell’attività della discarica dall’inizio del 2014, alla fine ha deciso per una multa contenuta.

(Red)

Foto transparencyinternational cc by nc nd

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.