Calcio: Hamšík rimane al Napoli. L’Empoli prende Samuel Mráz

Aveva fatto tremare i tifosi e fatto molto parlare nelle ultime settimane la voglia di Cina di Marek Hamšík, il capitano slovacco del Napoli che avrebbe voluto andarsene dal club vesuviano per provare una nuova esperienza nel paese del dragone, dove lo avrebbe aspettato un contratto molto invitante (si parlava di 13 milioni all’anno per un contratto triennale). Ma nei giorni scorsi, anche a causa di una clausola di rescissione da diverse decine di milioni (la proprietà chiedeva 30 milioni, l’offerta si è fermata a 15), la questione si è chiusa e Hamšík ha dato la sua piena disponibilità al nuovo allenatore Carlo Ancelotti anche per la sua dodicesima stagione in azzurro.

Empoli FC, che ha vinto il campionato di B con quattro giornate di anticipo ritornando dopo un solo anno di assenza in Serie A, ha rafforzato il suo reparto d’attacco acquistando tra l’altro a titolo definitivo il giocatore slovacco Samuel Mráz (foto sopra) dalla squadra MŠK Žilina per una somma di 2 milioni di euro. Il 21enne slovacco, che ha concluso la stagione 2017-18 come miglior marcatore con 21 reti della Fortuna Liga, di cui è anche stato proclamato ‘giocatore dell’anno’, ha firmato con la squadra toscana un contratto quadriennale fino al 2022. Nato a Malacky (regione di Bratislava) nel maggio 1997, Mráz è cresciuto nel settore giovanile del Senica, esordendo in prima squadra a 16 anni nella primavera del 2014. A febbraio del 2017 si è trasferito a Žilina, e nell’ottobre dello stesso anno ha esordito nell´Under 21 slovacca, dove fino ad oggi conta 4 presenze e 3 reti.

Nel frattempo, anche altre squadre di calcio italiane hanno messo gli occhi su giocatori della Slovacchia. Il Napoli, che aveva cercato Stanislav Lobotka, ha rimesso i remi in barca con il rientro di Hamšík. Ora il Benevento, attualmente in serie B, ha preso Martin Bukata, classe 1993 di Kosice, centrocampista proveniente dal club polacco Piast Gliwice, per il quale c’è un triennale.

(Red)


Foto empolifc.com

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.