Governo: approvato primo piano d’azione della riforma dell’istruzione

La scorsa settimana il consiglio dei ministri ha approvato il primo piano d’azione di attuazione per il biennio 2018-19 del Programma nazionale di sviluppo dell’istruzione. Il documento, parte della riforma complessiva preparata dal ministero dell’Istruzione, che dovrebbe modellare il sistema scolastico slovacco nel prossimo decennio, è composto da 106 misure suddivise in tre aree: istruzione regionale, istruzione universitaria e apprendimento permanente.

Il piano di implementazione è dedicato particolarmente all’educazione inclusiva, un tema sul quale il ministero intende lavorare già da quest’anno, con incrementi graduali del personale professionale nelle scuole, soprattutto assistenti degli insegnanti, assistenti sociali, psicologi scolastici e insegnanti speciali. Il ministro Martina Lubyova (SNS) ha ripetuto più volte che nella riforma nazionale ci sono disposizioni che intendono migliorare l’attrattiva della professione di insegnante e aumentare le retribuzioni.

Il Programma nazionale approvato alcune settimane fa dal governo, la cui redazione è stata ispirata al modello educativo finlandese, si basa su un documento di riforma della precedente gestione ministeriale chiamato “Learning Slovakia”, sulle note di politica educativa indicata dal programma del governo e su un rapporto sul settore istruzione che era stato elaborato durante la gesione del ministro Dusan Caplovic (Smer- SD).

(Red)

Foto minedu.sk

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.