Governo: al vertice NATO si confermerà aumento bilancio della difesa

Nella seduta settimanale di ieri, il consiglio dei ministri ha approvato la linea da tenere al vertice NATO dell’11 e 12 luglio che si terrà a Bruxelles. La delegazione slovacca sarà guidata come sempre dal presidente Andrej Kiska, e ne faranno parte anche il ministro della Difesa Peter Gajdos, il segretario di Stato del ministero degli Affari esteri Ivan Korcok, capo di stato maggiore delle Forze armate slovacche Daniel Zmeko e l’ambasciatore slovacco alla NATO Radovan Javorcik. In quella occasione saranno riconfermati gli impegni della Slovacchia nei confronti dell’organizzazione atlantica ad aumentare gradualmente le spese per la difesa fino ad arrivare al 2% del PIL nel 2024. In particolare, nel percorso di avvicinamento a quella cifra, il bilancio per la difesa sarà aumentato all’1,6% del Prodotto interno lordo nel 2020, e all’1,7% nel 2021.

Un’altra delle conferme che la Slovacchia porterà al summit della NATO è la partecipazione delle sue Forze armate alle missioni dell’alleanza nordatlantica nei Paesi baltici e in Afghanistan, con un contributo annuale di mezzo milione di dollari al fondo fiduciario dell’esercito nazionale afghano anche dopo il 2020, presumibilmente fino al 2024.

(Red)

Foto mod.gov_.sk

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.