A Bratislava la mostra Praga 1968 con gli scatti della Primavera

Apre oggi presso la Central European House of Photography a Bratislava, nell’ambito degli eventi organizzati per il festival italiano Dolce Vitaj 2018, la mostra “Praga 1968”, rassegna che racconta un momento cruciale della storia della Cecoslovacchia. I cinquanta anni dalla Primavera di Praga danno l’occasione per questa mostra, composta da oltre 100 fotografie conservate negli archivi del “Centro di Ricerca e Archiviazione della Fotografia” di Spilimbergo (PN). Autori degli scatti sono Carlo Leidi e Alfonso Modonesi (Italia), Pavel Sticha (Rep. Ceca) e Sune Jonsson (Svezia). L’esposizione, prima di arrivare a Bratislava, è stata esposta a Manzano, in provincia di Udine, ed all’Istituto Italiano di Praga.

Le foto di Pavel Sticha, fotografo del quotidiano cecoslovacco “Svoboda” (Libertà), sono un significativo contributo di immagini che ritraggono molti dei protagonisti di quella stagione ed eventi fondamentali nella storia di quell’anno, come la nomina – nel gennaio 1968 – di Dubček a Segretario del locale Partito Comunista ed il corteo del 1 maggio.

Lo svedese Sune Jonsson documentò le giornate dell’agosto 1968: si trovava a Praga con il giornalista Dag Lindberg, per conto della rivista “VI”, per realizzare un servizio sull’assedio di Praga del 1648, ultimo evento bellico della Guerra dei Trent’anni, quando una colonna svedese fu inviata alla conquista di Hradcany, ed assistette invece all’invasione delle truppe sovietiche.

Carlo Leidi e Alfonso Modonesi, nel 1968, furono invece testimoni degli avvenimenti dell’autunno, fotografando anche i reparti di produzione della ČKD, l’azienda praghese dove si era riunito clandestinamente il congresso del Partito Comunista dopo l’invasione. Tra le immagini più significative figurano quelle scattate la mattina del 28 ottobre 1968 nella piazza del castello che sovrasta la città, quelle dei cittadini che deponevano fiori e lumi ai piedi della statua di San Venceslao, quelle dei muri e dei balconi dove comparivano scritte contro l’invasione e a sostegno della “Primavera” e, infine, la tomba di Jan Palach fotografata nel marzo 1970.

La mostra è organizzata dall’Ambasciata d’Italia, dall’Istituto Italiano di Cultura di Bratislava, dal CRAF, dal Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia e dal Central European House of Photography. Curatore della mostra: Walter Liva.

Cosa: Praga 1968, mostra fotografica
Dove: Central European House of Photography, Prepoštská 4, Bratislava
Vernissage: 26 giugno ore 18.00
Mostra aperta dal 27 giugno al 5 agosto 2018
Orari di visita: martedì – domenica, dalle 13.00 alle 18.00
Ingresso a pagamento
Info: IIC, SEDF Evento Facebook

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.