Venerdì un’altra marcia Per una Slovacchia dignitosa

I rappresentanti dell’iniziativa “Per una Slovacchia dignitosa” (Za Slušné Slovensko) hanno presentato il 15 giugno scorso una denuncia formale alla Procura generale contro l’ex primo ministro Robert Fico per diffamazione. Fico aveva accusato gli organizzatori delle manifestazioni di preparare un’azione per destabilizzare il tessuto sociale slovacco in collaborazione con le potenze straniere e l’uomo d’affari americano di origine ungherese George Soros. «Fico sta cercando di creare un nemico immaginario», secondo i rappresentanti del movimento, che hanno preparato almeno 50 pagine di documentazione per denunciare gli attacchi politici contro i membri dell’organizzazione. La Slovacchia è un paese democratico e i cittadini hanno il diritto di esprimere liberamente la propria opinione e chiedere un governo nuovo e dignitoso, dicono, ricordando che durante le manifestazioni pubbliche non ci sono stati incidenti o danni a edifici o proprietà pubbliche.

Nel frattempo, il movimento ha annunciato un’altra manifestazione per venerdì 22 giugno, a Bratislava e in altre città slovacche, a partire dalle ore 17:00, con lo scopo di mostrare che la lotta per un Paese veramente democratico continua. La marcia inizierà davanti al palazzo del governo, sulla piazza Námestie slobody. «Sono quattro mesi oggi dal duplice omicidio di Ján Kuciak e Martina Kušnírova», hanno scritto gli organizzatori sulla pagina Facebook dedicata, «e fino ad oggi non conosciamo il nome dell’assassino né del mandante. Invece, sappiamo che ci sono stati molti errori nelle indagini sin dal primo giorno. Non abbiamo visto grandi cambiamenti o tentativi di cambiare le cose negli ultimi tre mesi. Non abbiamo visto segni che il governo voglia ripristinare la fiducia delle persone nel potere dello Stato».

Il movimento “Per una Slovacchia dignitosa” vuole difendere una maggiore libertà di espressione dei media pubblici, principalmente dell’emittente pubblica RTVS, dopo le recenti dimissioni di molti giornalisti. Inoltre, vuole che il governo aiuti gli agricoltori della Slovacchia orientale contro gli abusi perpetrati da gruppi e organizzazioni che hanno legami con la criminalità organizzata. Questa, dicono, sarà l’autentica “normalizzazione” democratica.

(Fonte BDE)

Foto FB/niejenamto1
Peter Tkac cc by sa

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.