Siti istituzionali della Slovacchia attaccati da hacker internazionali

Secondo le informazioni diffuse ieri dall’Agenzia nazionale dei servizi di rete e dei servizi elettronici (NASES), la Slovacchia ha subito negli ultimi giorni massicci attacchi informatici DDoS da parte di hacker di tutto il mondo.

Un attacco DDoS (distributed denial of service) ha lo scopo di coordinare un numero enorme di visite di un dato servizio online travolgendolo con un traffico insostenibile di contatti proveniente da più aree del pianeta e rendendo tale sito o servizio indisponibile al resto degli utenti.

Tra gli altri, sono stati attaccati siti internet istituzionali come il sito web dell’Istituto Idrometeorologico (SHMU), parte della rete di siti governativi, e il sito web dell’amministrazione statale Slovensko.sk, gestito proprio dalla NASES. Secondo la nota emessa dall’agenzia, lunedì 11 giugno tra le 22:23 e le 22:35 è stato registrato un attacco DDoS che è stato 30 volte più forte a quello già avvenuto venerdì e sabato della scorsa settimana. Come risultato, i siti indicati, incluso il sito ufficiale dell’e-government slovacco, slovenko.sk, sono finiti offline. Per risolvere la situazione, i tecnici di NASES hanno disabilitato temporamente le visite al sito provenienti dall’estero.

Gli attacchi di ieri sono stati condotti in particolar modo da server locati in Francia, Cina e Regno Unito. Quelli della scorsa settimana risultavano provenire soprattutto da Stati Uniti e Cina.

(Red)

Illustr.: B.Slovacchia

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.