La Slovacchia pronta a guidare un gruppo Visegrad “per l’Europa”

Il ministero degli Affari esteri ed Europei ha comunicato alla fine della scorsa settimana quello che sarà il motto della presidenza slovacca di Visegrad (il gruppo V4 composto da Repubblica Ceca, Ungheria, Polonia e Slovacchia), che inizierà a luglio di quest’anno prendendo il testimone da Budapest: «Un Visegrad dinamico per l’Europa».

L’azione della presidenza slovacca sarà basata su tre pilastri principali: un’Europa forte, un ambiente sicuro e soluzioni intelligenti, e dovrebbe lavorare per rendere i paesi V4 «parte integrante di tutti i dibattiti» che riguardano il futuro dell’Europa nei diversi settori, tra cui le migrazioni, il bilancio pluriennale dell’UE e altri di attualità.

Il segretario di Stato al ministero degli Esteri Ivan Korčok ha detto nei giorni scorsi che il gruppo di Visegrad «cercherà di trovare un accordo ovunque sia possibile», cercando di contribuire e influenzare i cambiamenti in atto nell’Unione europea. «In molte cose possiamo essere d’accordo, come sul tema forte di una politica estera dell’UE più forte, in modo da evitare misure discriminatorie e protezionistiche nel mercato interno». Ma, dice Korčok, ci sono cose sulle quali non cercheremo una posizione comune, ad esempio sulla zona dell’euro, «perché noi siamo l’unico paese [del gruppo] con la moneta unica».

Nel corso del suo anno di presidenza, ha informato il sottosegretario, la Slovacchia intende incontrare più spesso i partner europei durante, con meeting allargati nel formato V4 +, ad esempio con Benelux, Germania, Francia.

(Red)

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.