Ministro Gal: errore di un procuratore il rilascio dell’assassino del filippino

Venerdì 8 giugno si sono riunite oltre 1.000 persone a Bratislava per commemorare la morte del filippino Henry John Acorda, morto in seguito all’aggressione subita dallo slovacco 28enne Juraj Hossu a fine maggio. I manifestanti si sono riuniti sulla piazza Hodžovo Námestie, per poi marciare successivamente fino alla fine di via Obchodná, dove si è verificato il fatto.

La sorella di Acorda ha inviato una lettera agli organizzatori, dicendo che «Questa tragedia è devastante non solo per noi, la sua famiglia e i suoi amici, ma per tutta l’umanità». Acorda, arrivato in Slovacchia un anno fa per lavorare e realizzare i suoi sogni in un paese straniero, amava le persone e ne rispettava la diversità, cosa che alla fine gli è costata la vita, una tragedia che «non meritava», ha scritto la sorella. «Non dimenticheremo mai questo atto nobile ed eroico di gentilezza e rispetto, soprattutto per le donne».

Gli organizzatori dell’evento “Giustizia per Henry” hanno espresso compratecipazione per il dolore della famiglia di Acorda, e al tempo stesso hanno dichiarato preoccupazione per lo stato attuale della società slovacca, chiedendo una indagine completa sulla morte del filippino e la fine della violenza nella società.

Spravodlivosť pre Henryho

***Spravodlivosť pre Henryho***V Bratislave prišli na Hodžovo námestie stovky ľudí prejaviť úctu zabitému Filipíncovi Henrymu Acordovi. Organizátori chcú, aby sa vražda nezamietla pod koberec. Poukazujú aj na jej možný rasový motív, ktorý však nebol dokázaný. Vrah mal totiž podľa svedkov počas útoku aj rasistické narážky. „Chceme zároveň pripomenúť, že k napadnutiu došlo v atmosfére protiimigrantskej hystérie, ktorú zasiali a dodnes živia aj mnohí vrcholoví politici, a zároveň v spoločnosti, ktorá bagatelizuje a normalizuje obťažovanie žien, odmieta systematicky riešiť násilie páchané na ženách a, naopak, podniká útoky s cieľom dostať ženské telá pod prísnejšiu kontrolu štátu,“ píšu organizátori v popise udalosti. Kristína Juričková

Uverejnil používateľ Správy RTVS 8. jún 2018

Gli organizzatori hanno accusato le autorità di essere sembrate inizialmente indifferenti alla tragedia di un immigrato, almeno fino a quando non sono arrivate le pressioni pubbliche. Allo stesso modo, si sono detti preoccupati per l’atmosfera pesante in Slovacchia, dove viene banalizzata la violenza e le molestie contro le donne e il sentimento di paura degli immigrati, che è anche nutrito da politici, polizia e persino dai media.

Parlando sabato alla Radio Slovacca, il ministro della Giustizia Gabor Gal (Most-Hid) ha detto che l’aggressione ai danni di un uomo filippino nel centro di Bratislava, che ha poi portato alla sua morte,  «ha peggiorato l’atmosfera nella società». Ma il ministro sostiene che non è «il sistema» ad aver fallito, ma piuttosto una singola persona, cioè il pubblico ministero che ha rilasciato l’aggressore slovacco prima della morte di Henry John Acorda. L’ordinamento giuridico slovacco, ha spiegato Gal, «non è così male», ma «ci sono molti pubblici ministeri, alcuni dei quali sono professionalmente meno preparati, mentre altri sono più determinati». Prima di pensare a modifiche legislative, «dobbiamo assicurarci che ci siano anche procuratori competenti di prima istanza», ha detto Gal.

Inizialmente, Juraj Hossu, che aveva aggredito brutalmente Acorda dandogli un calcio in testa mentre era a terra, era stato fermato dalla polizia sul luogo del crimine, ma poi lo slovacco era stato rilasciato. Solo una settimana dopo, e dopo la morte in ospedale di Acorda, Hossu era stato di nuovo arrestato, questa volta con un’accusa di omicidio, e il suo fermo è stato convalidato. La cosa ha suscitato un polverone sia a livello politico che nella società slovacca, oltre a emozione e rabbia tra gli stranieri che vivono a Bratislava.

(Red)

 

Foto FB/Mafo Mafovic
FB/Tomáš Dulovič

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.