Pellegrini: in arrivo massicci investimenti negli ospedali slovacchi

Il primo ministro Peter Pellegrini ha fatto venerdì la sua prima visita presso il ministero della Salute dopo la sua nomina a capo del governo. Dopo il suo incontro con il ministro Andrea Kalavska (una candidata del suo stesso partito Smer-SD, già funzionaria del ministero), ha annunciato il più grande investimento mai fatto per rinnovare gli ospedali slovacchi, con centinaia di milioni di euro da spendere nel giro di pochi mesi in nuove attrezzature, ricostruzione di vecchi ospedali e nuovi edifici. I due membri del governo hanno inoltre concordato sulla necessità di completare i lavori di costruzione dell’ospedale Razsochy di Bratislava, che dovrebbe essere aperto dal 2022.

Già dallo scorso anno sono decine i milioni di euro che vengono indirizzati gradualmente agli ospedali, ha detto Pellegrini, che si è detto soddisfatto dall’introduzione di un sistema centralizzato di gare di appalto per l’acquisto di dispositivi medici. Il ministro Kalavska sono stati comprati recentemente 15 moderni scanner CT con un risparmio stimato in 13 milioni di euro e 16 acceleratori lineare di protoni per terapie oncologiche, dove il risparmio è stato di 30 milioni.

Il premier ha affermato c he saranno fatti investimenti massicci per il rinnovamento dei reparti letto ospedalieri, che permetterà ad ogni paziente di ricevere un pacchetto sanitario di base con tutto ciò di cui ha bisogno in degenza. Nei prossimi mesi saranno un milione i pachi sanitari consegnati a tutti gli ospedali della Slovacchia.

Pellegrini ha assicurato il ministro che sarà sua priorità il completamento dei lavori di costruzione dell’ospedale di Razsochy, nel quartiere di Lamac a nordovest della capitale Bratisalva, che sarà il più moderno del paese, equipaggiato con le più recenti tecnologie. Al momento, il ministero ha lanciato una gara di appalto pubblico per la demolizione del vecchio scheletro mai finito dell’ospedale, che fu interrotto nel 2003 dall’allora secondo governo Dzurinda. Solo un anno fa, il governo aveva annunciato di voler completare l’ospedale per il 2020.

Pellegrini ha anche promesso di cercare soluzionoi per un aumento degli stipendi degli infermieri. Proprio il giorno prima il partito Gente comune (OLaNO) aveva lanciato l’allarme per la situazione insostenibile dell’ospedale Santi Cirillo e Metodio nel distretto di Bratislava Petrzalka, che manca di infermieri in tutti i reparti. Una situazione che richiede soluzioni rapide e serie nel campo delle loro retribuzioni, se si vogliono allettare nuovi infermieri. OLaNO ha annunciato di essere in procinto di presentare una proposta di legge per aumentare gli stipendi degli infermieri di 200 euro al mese (lordi).

(Red)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.