Il debito complessivo della sanità cresce a 1,4 miliardi di euro

Alla fine del 2017 il debito complessivo della sanità slovacca è schizzato a 1,46 miliardi di euro, quasi il 6% in più rispetto a dodici mesi prima. A dirlo è un rapporto del ministero della Salute presentato al consiglio dei ministri la settimana scorsa. A crescere di più è stato il debito degli ospedali e cliniche amministrate dal ministero della Sanità, in buona parte per l’aumento dei costi salariali e dei debiti arretrati già scaduti nei confronti dei fornitori.

Il debito totale scaduto è cresciuto del 22% in un anno, arrivando alla cifra di 791,1 milioni di euro. Secondo il primo ministro Peter Pellegrini il problema è che le società private traggono profitto dal business con gli ospedali statali, mentre il sottosegretario alla Sanità Stanislav Špánik si augura che con il piano di riduzione del debito lanciato recentemente, che ha un budget di 585 milioni di euro a carico dello Stato, la situazione possa migliorare. Alla fine del 2016 i debiti del settore sanitario ammontavano a 647,2 euro. La parte più consistente di tale somma riguarda gli ospedali universitari statali, 547,1 milioni di euro.

I fornitori di materiale medico speciale, che rappresentano il grosso dei creditori degli ospedali insieme alla previdenza sociale Sociálna poisťovňa, lamentano che il piano governativo sia arbitrario e discriminatorio, e vogliono rivolgersi alla Corte costituzionale. Per aderire al piano di ripianamento pensato dal governo, i creditori che devono accettare un taglio dei propri crediti di 65 milioni complessivi.

Una relazione del ministero delle Finanze dell’unità Value for Money, che valuta i progetti pubblici nel loro rapporto qualità/costo allo scopo di ottimizzare i fondi statali negli investimenti pubblici, riporta che nel 2017 nel settore sanitario sono stati risparmiati 80 milioni di euro, meno della metà dell’obiettivo previsto. La cifra maggiore, 22 milioni, è stata risparmiata con una più oculata campagna di acquisti di medicinali.

(Red)

Foto Bratislavská župa cc-by

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.