E sono sette: “pallone d’oro” slovacco per Hamsik. Davanti a Skriniar

E Marek Hamsik, mentre il Napoli a tre quarti di campionato se la gioca testa a testa con la Juventus per lo scudetto, diciotto anni dopo l’ultimo conquistato con Maradona nel 1989-1990, fa la sua settima meraviglia, diventando ancora una volta “calciatore slovacco dell’anno 2017”, per la quinta volta consecutiva. Ha così superato in un derby tra slovacchi “italiani” il giovane compagno di nazionale Milan Skriniar, in pochi mesi divenuto una pedina ormai imprescindibile dell’Inter, che è arrivato secondo. Se nell’incontro di pochi giorni fa le due squadre italiane hanno richiamato centinaia di tifosi slovacchi ma sono rimaste a secco di reti, la gara del pallone d’oro slovacco è andata al capitano azzurro. «È una bella sensazione per me, questo è un trofeo importante», ha detto il capitano partenopeo. «Essere al primo posto anticipando tanti altri calciatori è fantastico ed è un onore per me».

Così, Marek Hamsik è Futbalista roka per le edizioni 2009, 2010, 2013, 2014, 2015, 2016 e 2017. In più, è anche risultato vincitore del premio di “calciatore del quarto di secolo” per una federazione calcio nazionale che compie giusto 25 anni. «Una sensazione incredibile, tra tanti grandi calciatori che si sono intorno».

Ricevendo il premio Hamsik ha ringraziato «i compagni di squadra, l’allenatore, la squadra», ammettendo che «il 2017 è stato un grande anno: ho superato il record di Diego Maradona, che è un pezzo di storia del Napoli. Ora voglio vincere lo scudetto, è il mio sogno». Il premio arriva tuttavia in un momento critico per lui dopo un infortunio subito la scorsa domenica nel match contro il Genoa, e non potrà giocare la King’s Cup in Thailandia con la nazionale della Slovacchia.

Per Skriniar un secondo posto di tutto rispetto, una posizione tenuta per molti anni da Skrtel, detentore di quattro coppe e arrivato soltanto quarto. E i 23 anni del giocatore di Ziar nad Hronom lasciano immaginare che ci saranno altre occasioni per vincere. Il difensore, che è passato dalla Sampdoria all’Inter durante l’estate, che si è aggiudicato anche il premio dei tifosi, si è complimentato con Hamsik, dicendo fra l’altro che lui vorrebbe «diventare per l’Inter quello che Marek rappresenta per il Napoli» e i suoi tifosi. Un atto d’amore per i colori nerazzurri, confermati dopo la premiazione da ulteriori dichiarazioni, dopo che nelle scorse settimane si era parlato di un fortissimo interessamento per lui di squadre di primissimo livello spagnole e inglesi, disposte a pagare oro per averlo, e facendo schizzare le quotazioni del giocatore a livelli oltre i 40 milioni di euro. «Sono felice di essere nella squadra nerazzurra. […] Voglio continuare a dare soddisfazione ai tifosi e li ringrazio tanto: è grazie a loro, ai miei amici ed ai miei compagni che ho potuto alzare questo premio».

Hamsik ha ricevuto 325 voti, Skriniar 287, e al terzo posto si è piazzato Stanislav Lobotka, 23 anni, di Trencin, centrocampista del club spagnolo Celta de Vigo, con 249. Skrtel è quarto a quota 228, e tutti gli altri sono rimasti sotto i 150 punti.

(La Redazione)

Foto SFZ.sk

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.