Dove si fuma di più nel mondo? In testa Est Europa e Balcani

Non è un caso che rispetto al reddito questi siano i luoghi dove si vive meno. Anche per l’alcol, certo, ma il fumo gioca un ruolo molto importante. Tobacco Atlas ha raccolto come sempre gli ultimi dati sul consumo di sigarette nel mondo, per disegnare una mappa dei Paesi in cui si fuma di più.

A un primo sguardo, emerge una somiglianza vaga con la mappa dei redditi, ma a uno sguardo più approfondito si scopre che non è così. Se è vero che i Paesi più poveri di Sudamerica, Africa, Sud Asia, sono quelli in cui si fuma meno, per mancanza di disponibilità di denaro, lo stesso non si può dire di quelli medi.

Sono molti i Paesi emergenti con reddito anche basso che hanno in realtà più fumatori di quelli ricchi. Dal Medio Oriente alla Cina, alla Russia e all’Est Europa. Qui il consumo di tabacco è maggiore che in USA o Europa Occidentale.

Dove si fuma di più? Il record va alla Bielorussia, dove si arriva a 2.911 sigarette all’anno per abitante. Significa circa 8 sigarette al giorno per tutti, neonati compresi. Un consumo altissimo, il maggiore di tutti se si escludono le oltre 6 mila sigarette all’anno pro capite del Lussemburgo, un dato falsato dai residenti dei territori confinanti che entrano nel paese per acquistare stecche di bionde a prezzo ridotto. [continua…]

Leggi tutto e vedi le mappe su Termometropolitico.it

 
Foto realworkhard CC0

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.