Brexit, comunque vada per Londra sarà un disastro

Bruxelles – Comunque vada sarà un disastro. Il comitato Brexit del Parlamento britannico ha pubblicato l’8 marzo la sua triste analisi sull’impatto economico che avrà lasciare l’Unione europea. Un documento sulla cui pubblicazione si è svolto per settimane un braccio di ferro con il governo, che voleva mantenere segreto il documento.

Come suggerito da alcune indiscrezioni circolate in precedenza, la crescita economica britannica verrebbe colpita da ognuno dei modelli che si stanno immaginando per una futura relazione con l’Unione europea: Spazio economico europeo (See) di tipo norvegese; un accordo di libero scambio; o un commercio basato solo sulle regole dell’Organizzazione mondiale del commercio, il Wto. Lo scenario peggiore sarebbe quello del solo Wto, con il quale il Pil potrebbe diminuire di un 7,7% cumulativo in 15 anni, mentre nell’ambito di un accordo See nello stesso periodo ci sarebbe una modestissima crescita (per i parametri britannici) dell’1,6%.

L’analisi rileva anche che i guadagni a lungo termine derivanti da nuovi accordi commerciali con paesi non Ue – uno dei temi centrali dei sostenitori della Brexit – potrebbero essere solo dello 0,2% -0,7% del Pil, un incremento che però sarebbe di fatto cancellato dalle perdite derivanti da un rapporto con l’Ue da paese terzo e non più da membro.

[…continua]

Leggi su Eunews.it

Foto iphonedigital cc by sa

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.