Slovacchia leader in UE per crescita export nel lungo periodo

Negli ultimi quindici anni la Slovacchia si è distinta per il tasso di crescita dei suoi scambi con l’estero. Tra il 2002 e il 2016 l’economia slovacca ha registrato globalmente il maggiore incremento di valore delle merci esportate – e di quelle importate – tra tutti gli Stati membri dell’Unione europea, secondo le statistiche ufficiali diffuse da Eurostat. Se l’export di Bratislava è aumentato del 360%, una categoria nella quale la Slovacchia è seguita solo da paesi dell’Est come Lettonia (353%), Polonia e Lituania, l’import si è ingrossato del 289%, precedendo Romania (257%) e Lituania (212%).

Nel periodo preso in esame, la Finlandia ha esportato soltanto il 9% di merci in più, in termini di valore, e Gran Bretagna, Malta e Francia hanno visto crescere i loro export totali del 25-30%. Al fondo della lista dei paesi importatori stanno la Grecia, con un tasso di crescita del 15%, e l’Irlanda, al 25%.

In generale, l’analisi di Eurostat mostra che i paesi che hanno accresciuto maggiormente il loro commercio estero hanno visto una crescita più spinta in particolare del proprio export, mentre le nazioni dell’UE con minori tassi di sviluppo degli scambi hanno soprattutto visto crescere l’import. Nel complesso, i “nuovi” membri dell’UE entrati dopo il 2004 sono cresciuti di più, grazie al processo di integrazione nel mercato unico europeo e nel mercato globale, dice Eurostat, mentre le riforme attuate da questi Stati favorivano il passaggio dall’economia pianificata all’economia di mercato.

(Red)


Illustr._ BS

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.