La Slovacchia eletta nel Consiglio Onu per i diritti umani per tre anni

La Slovacchia è dal 1° gennaio nuovo membro del Consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite (UNHRC) per un periodo di tre anni. Come annunciato dal ministero slovacco degli Affari esteri ed Europei, l’elezione «nel più importante organo per i diritti umani delle Nazioni Unite» è considerato un riconoscimento internazionale per l’impegno della Slovacchia sui diritti umani.

Nel corso del suo mandato triennale il governo slovacco intende soprattutto combattere razzismo e xenofobia in tutte le loro forme, e attuare obiettivi di sviluppo sostenibili, inclusi il sostegno ai diritti dei bambini, alle credenze religiose e alla tolleranza. Nel 2018 i rappresentanti della Slovacchia parteciperanno alle attività del Consiglio insieme ai membri partner dell’UE, tra cui Belgio, Germania, Slovenia, Regno Unito, Ungheria, Croazia e Spagna, ha aggiunto il ministero.

Fondato nel 2006 e composto da 47 nazioni elette dall’Assemblea generale dell’ONU, il consiglio UNHRC verifica il rispetto dei diritti umani negli stati membri delle Nazioni Unite e ne contrasta le violazioni, facendo fronte alle situazioni di crisi nel mondo e agendo da forum internazionale per il sulle questioni di promozione e sviluppo dei diritti umani. Il Consiglio si riunisce di norma tre volte all’anno per sessioni di 3-4 settimane, e indice riunioni straordinarie nei casi di crisi.

(Red)

Foto un_photo cc by nc

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.