Nuova Via della Seta: possibile grande investimento a Košice

Il terminal di trasbordo ferroviario di Dobrá, località più orientale della Slovacchia vicino a Čierna nad Tisou, potrebbe presto essere spostato più a ovest, nella cintura di Košice, seconda città slovacca per grandezza, secondo i piani di un investitore britannico che vuole crearvi un grande centro logistico. L’investitore, di cui non si conosce al momento il nome, avrebbe fatto i primi passi per questo progetto all’inizio di quest’anno, contando sullo sviluppo futuro della tratta slovacca del corridoio internazionale della Nuova Via della Seta che collegherà la Cina con l’Europa.

Il primo ministro Robert Fico ha dato questa notizia ieri in anteprima nel corso di un forum speciale della serie HNClub organizzata dal quotidiano economico Hospodarske Noviny. Fico ha detto che il centro logistico in programma potrebbe servire un numero di treni tra 200 e 500 all’anno.

Oggi il carico dei treni merci che arrivano da oriente, a scartamento largo, deve essere trasbordato su vagoni a scartamento europeo per poter proseguire il viaggio verso l’Europa, una operazione che viene effettuata a Čierna nad Tisou, dove termina la ferrovia a scartamento largo in uso in Cina e nei paesi ex Urss. Sebbene attualmente il volume di merci di passaggio sia molto limitato – si parla di un treno a settimana circa – si stima che nel giro di pochi anni potrebbero diventare centinaia i convogli in arrivo dalla Cina che necessitano di essere trasferiti su treni compatibili con le misure delle rotaie dell’Europa centro-occidentale.

(Red)

 


Foto pixabay CC0

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.