Marian Kocner, 8 milioni di rimborsi IVA fasulli. L’inchiesta chiusa senza addebiti

L’uomo d’affari Marian Kocner ha ricavato rimborsi IVA per 8 milioni di euro secondo uno schema simile a quello utilizzato da Ladislav Basternak, l’imprenditore sotto indagine per una presunta frode fiscale milionaria in una transazione di immobili di lusso a Bratislava contro il quale sono state formalizzate accuse qualche mese fa.

Kocner avrebbe “venduto” nel 2010-12 due alberghi a Donovaly, località turistica nei Bassi Tatra, a proprie aziende che hanno conseguito un rimborso IVA di 8 milioni di euro, mentre le società chiamate a pagare l’IVA allo Stato sono andate in fallimento con un passivo fiscale andato insoluto. Di fatto il passaggio di proprietà era solo formale, perché Kocner aveva il controllo sia delle società venditrici che quelle acquirenti.

La polizia, sospettando una frode fiscale, ha avviato un’indagine nell’agosto scorso attraverso l’Agenzia penale Naka, ma il caso è stato chiuso questo febbraio perché «le transazioni non rappresentano un reato». Kocner è conosciuto per i suoi buoni rapporti con i politici, scrive Trend, e nega di aver commesso illeciti.

(Red)


Foto: elab. B. Slovacchia

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.