Pellegrini: presto pronta nuova legge per protezione dagli attacchi informatici a istituzioni

Il vice premier per gli Investimenti e l’Informatizzazione Peter Pellegrini, parlando a Tasr sulla scia dell’enorme attacco cibernetico di portata mondiale di venerdì 12 maggio, ha detto dal Centro per la cooperazione Nato nella sicurezza informatica che ha sede a Tallin, dove si trovava durante un viaggio in Estonia e Finlandia, che la sempre maggiore frequenza di attacchi su scala mondiale costringe anche la Slovacchia ad aggiornare le leggi sulla cyber security.

La legge, attualmente in via di formazione, definirà compiti specifici dei singoli ministeri e istituzioni, ha dichiarato Pellegrini. La legislazione si dovrà anche occupare di problemi di grande portata, come un attacco al sistema di computer di una centrale atomica o al servizio di navigazione aerea spegnendo tutti i radar, e mettere il Paese in condizioni di reagire e prendere decisioni in pochi minuti contro un massiccio attacco informatico. Ogni istituzione dovrà sapere esattamente cosa fare e come farlo, in coordinamento con le autorità. Un problema, ha ammesso Pellegrini, che forse abbiamo sottovalutato fino ad oggi.

(La Redazione)


Foto CC0/BS

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.