Pellegrini: c’è l’ok di Praga al progetto di autostrada di test per le vetture senza autista

Dopo l’ok del ministro dei Trasporti della Repubblica Ceca arrivato martedì, Bratislava e Praga vanno avanti insieme nel progetto di pista di prova per auto a guida autonoma e coopereranno nella fase preparatoria del tracciato transfrontaliero sull’autostrada D2. Il vice primo ministro per Investimenti e Digitalizzazione Peter Pellegrini ha incontrato su questo tema a Praga il ministro ceco Dan Tok.

Pellegrini ha detto che l’industria dell’auto sta affrontando enormi sfide che porteranno a grandissimi cambiamenti su un concetto completamente nuovo di automobile e mobilità nei prossimi anni, dove la tecnologia farà una parte crescente nel prezzo di un veicolo. Il ministro ceco ha sottolineato come Slovacchia e Cechia producano già oggi insieme più autoveicoli della Francia. Praga ha accolto la sfida della pista di prova per veicoli connessi e autonomi per garantire ai due paesi la leadership dell’innovazione nell’industria automobilistica. Praga del resto ha già in programma un tracciato chiuso per i test di questi veicoli, e intende crearne uno sulle arterie del traffico cittadino.

Tok ha ammesso che l’iniziativa di Pellegrini di creare una pista transfrontaliera è al momento unica in Europa. E se non fossero questi due paesi, una volta uniti in una sola nazione, sicuramente prima o poi sarà qualcun altro a buttare giù l’idea. I lavori iniziali per la preparazione del progetto sono attesi per le prossime settimane.

(Red)


Foto: frame da video USDOT/its.dot.gov

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.